L’Euro è un bene: lo pensa gran parte degli Europei

0
260

Secondo un recente sondaggio, la maggior parte dei cittadini europei reputa la scelta di unificare le monete nell’Euro un bene.

In questi ultimi anni, tra rivendicazioni populiste e anti europeiste condivise da partiti in vista e riportate sui media, ci siamo convinti che una larga fetta della popolazione italiana ed europea guardasse all’introduzione dell’Euro come ad una sciagura. Non ci vogliamo addentrare in complesse discussioni o spiegazioni economiche sul perché l’Euro e l’ingresso nell’Unione Europea abbia rappresentato un vantaggio, né soffermarci ad analizzare il perché ci sono alcuni che notano solo lati negativi.

Ciò che ci interessa analizzare è il risultato di un sondaggio condotto nella zona Euro e nei Paesi che possiedono questa moneta. Il sondaggio in questione viene riportato su Reddit e mostra come nella zona Euro, l’80% degli intervistati ritenga l’adozione della moneta unica come un aspetto positivo. Andando a vedere la statistica per singolo Paese, ovviamente ci sono delle differenze percentuali, ma il dato più basso, quello dell’Olanda è un 68% di cittadini convinti che l’Euro sia una cosa buona.

Leggi anche ->Nelle scuole polacche si insegnerà che l’Unione Europea “è un’entità illegale”: l’annuncio del ministro

L’Euro è un bene per la gran parte degli Europei e anche degli Italiani

Il Paese con la maggiore fiducia nella moneta unica è l’Irlanda, con ben il 93% dei cittadini favorevoli alla sua adozione. Nei commenti si legge chi si chiede il perché di tanta fiducia e la risposta arriva da un altro utente, il quale spiega che l’Irlanda è stato un Paese molto povero e che con l’introduzione dell’Euro e l’impiego delle risorse europee ha vissuto una fase di crescita economica senza precedenti.

Tale ragionamento può essere fatto anche per gli altri Paesi nelle prime posizioni, visto che dietro l’Irlanda troviamo Slovenia, Malta, Finlandia, Slovacchia, Lettonia, Lituania e Estonia. Escludendo la Finlandia, Paese solido economicamente anche prima dell’ingresso dell’Euro, si tratta di Paesi che hanno beneficiato enormemente della moneta unica. Meno convinte sono i Paesi come l’Olanda, il Belgio, il Lussemburgo e la Francia, in cui c’era già una moneta forte e un buon potere d’acquisto. Ovviamente tra questi c’è anche l’Italia, Paese in cui si rimpiange la Lira, anche se questa aveva un potere d’acquisto ed una forza in borsa decisamente inferiore all’Euro. Ciò nonostante tra i cittadini italiani ben il 75% ritiene che l’introduzione dell’Euro, in fin dei conti, sia stato un vantaggio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here