Orsi all’attacco: in Russia e in California ci si difende così

0
492
attacco orso in California

Ci sono certe zone del mondo dove gli attacchi degli orsi sono quasi all’ordine del giorno, ma quello che è accaduto rispettivamente in California e in Russia ha dell’incredibile, in quanto la ragazza e il ragazzo protagonisti delle due vicende hanno reagito all’attacco di un orso in modo completamente diversi per potersi salvare la vita.

Leggi anche -> Bambino viene morso da uno squalo in una spiaggia di Miami Beach: il terrore dei genitori accanto a lui

Secondo alcuni esperti l’unica cosa da fare quando ci si trova davanti a un orso è quella di fingersi morti, in modo da non attirare l’attenzione del grande animale, ma Hailey Morinico 17enne americana, della California del Sud, ha dato retta al suo istinto quando si è ritrovata con un orso e i suoi cuccioli sul muretto del giardino di casa sua.

La ragazza ha raccontato, episodio testimoniato anche da un incredibile video, di aver sentito i suoi cani abbaiare ferocemente. Quando la ragazza è corsa a vedere contro chi stavano abbaiando, si è ritrovata l’orso sul muretto di cemento del giardino. Hailey non ha esitato a difendere i suoi cani e si è letteralmente precipitata contro l’orso spingendolo giù dal muretto.

Hailey fortunatamente ne è uscita illesa, riportando solo la slogatura di un dito e un ginocchio sbucciato, ma ha dichiarato: “Non fate quello che ho fatto io, potreste non avere lo stesso risultato“.

In Russia un giovane vivo per miracolo dopo essersi finto morto

Chi ha seguito invece i consigli degli esperti è stato invece un giovane pescatore russo, che si trovava sull’isola di Sakhalin a pesca di salmoni. L’uomo, di cui si ignorano i connotati, è stato aggredito da un orso che gli ha staccato il cuoio capelluto con una zampata stendendolo a terra. Lasciandogli inoltre anche numerose ferite su gambe e braccia.

L’amico del giovane in questione ha riferito che appena si è ripreso dall’attacco ha continuato a fingersi morto e molto probabilmente questo ha fatto in modo che l’orso non lo aggredisse nuovamente. L’amico ha dichiarato che “è stata pura fortuna che l’orso non lo abbia attaccato al collo“.

Nell’isola di Sakhalin gli attacchi di orsi nei confronti degli umani sono all’ordine del giorno e in passato sono state riportati sui quotidiani diversi attacchi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here