“Buonanotte se non hai fatto niente di male”: un sms agghiacciante sul caso Denise Pipitone

0
6464
anna corona denise

Emergono sempre più dettagli sul caso di Denise Pipitone, la bambina scomparsa da Mazara del Vallo il 1 settembre 2004 e mai più ritrovata. 

Nelle ultime settimane le indagini si sono concentrate specialmente su Anna Corona, ex moglie di Piero Pulizzi, padre di Denise Pipitone. Durante la trasmissione Storie Italiane, come riporta anche la testata Notizie.it, sono venuti fuori nuovi aspetti che chiamano in causa proprio Anna Corona.

In particolare, il programma fa riferimento ad un sms inviato ad Anna Corona da una sua amica, ma mai ricevuto dalla ex moglie di Piero Pulizzi.

LEGGI ANCHE => Denise Pipitone, il pm Angioni è sicura: “E’ viva, potrebbe tornare a casa”

“Buonanotte se non hai fatto niente di male” il contenuto del messaggio inviato dall’amica di Anna Corona, con cui la donna ha scambiato migliaia di telefonate molto brevi. In tutto le chiamate sarebbero 1.233, anche se in alcuni casi potrebbe essersi trattato di semplici squilli.

Il telefono di Anna Corona era probabilmente “in mano ad altre persone”

Proprio questo enorme numero di telefonate e la frase di quel messaggio non fanno altro che aumentare ulteriormente i sospetti su Anna Corona, già cresciuti a dismisura in quest’ultimo periodo.

Sempre durante il programma Storie Italiane sono stati analizzati anche gli spostamenti dell’ex moglie di Piero Pulizzi nel giorno della scomparsa di Denise da Mazara del Vallo e anche nella giornata successiva.

LEGGI ANCHE => Denise Pipitone, la troupe di “Chi l’ha visto?” aggredita a Mazara: volano insulti pesanti

Il cellulare di Anna Corona veniva individuato a Carini, ma anche a Mazara, Trapani e Partinico: per questo motivo, gli inquirenti ritengono possibile che il telefono della donna fosse in mano ad altre persone. “Se Anna Corona era al lavoro questo telefonino era in mano a qualcuno”, spiega la conduttrice della trasmissione, Eleonora Daniele.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here