Stiamo diventando zombie: è colpa degli smartphone e una invenzione lo dimostra

0
488

Da diverso a tempo ormai è diventato un luogo comune il fatto che stiamo diventando troppo dipendenti dai dispositivi elettronici, come smartphone, tablet e simili, tanto che ormai molta gente anche quando cammina per strada ha gli occhi fissi sul dispositivo, tanto poi da causare incidenti taluni al limite del ridicolo, altri piuttosto pericolosi.

Leggi anche -> Black Mirror diventa realtà: a New York la polizia controlla le strade con i cani robot

Questa costante dipendenza dagli smartphone ci sta sempre di più trasformando in veri e propri “zombie” e l’invenzione creata da un ingegnere sudcoreano lo ha reso evidente agli occhi di tutti. L’ingegnere Paeng Min-wook, di appena 28 anni, ha creato un dispositivo per permettere a chi cammina con gli occhi attaccati allo smartphone di vedere dove sta andando.

L’invenzione di questo giovane ingegnere è un particolare bulbo oculare robotico che le persone ossessionate dal cellulare possono legarsi in fronte, in questo modo quando gli occhi naturali si abbassano sul dispositivo questo occhio robotico si apre e si trova davanti a sé la strada che la persona sta percorrendo. Quando si presenta un ostacolo nell’arco di uno o due metri, questo occhio emette un segnale acustico per avvertire della presenza dell’ostacolo.

Il commento dell’ingegner Paeng è stato: “Poiché non possiamo distogliere gli occhi dallo smartphone, in futuro sarà necessario avere un occhio in più“.

L’invenzione di questo giovane sudcoreano usa un sensore che misura l’angolo obliquo del collo e un sensore che riesce a calcolare la distanza tra l’occhio robotico e vari ostacoli presenti sul percorso.

Una rivoluzione che salverà la vita a molti giovani dipendenti da smartphone

La presentazione dell’invenzione di Paeng è avvenuta a Seul, alcuni passanti che hanno visto la dimostrazione dell’occhio robotico hanno commentato dicendo: “Molti giovani posso avere incidenti mentre usano il cellulare, questo sarebbe un bene per loro“.

Questo sicuramente sarà anche un’invenzione stupenda per chi tiene gli occhi fissi al cellulare e sicuramente Paeng l’ha creata a fin di bene.

Ma noi speriamo che questa invenzione possa essere usata non solamente per i dipendenti da smartphone, ma anche per tutte quelle persone che sono prive della vista, sicuramente sarebbe una vera e propria rivoluzione per coloro che soffrono di cecità.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here