Scrive l’IBAN come epigrafe sulla propria tomba: il gesto di una donna di 47 anni per aiutare la figlia

0
701
Sonia Campagnolo

Commuove il gesto di Sonia Campagnolo, una donna di Padova di 47 anni in lotta contro il cancro. Purtroppo, Sonia ha perso la sua battaglia, ma il suo ultimo pensiero è andato alla figlia Lisa. Ha deciso di lasciare sulla propria epigrafe il codice iban per consentire alla figlia di proseguire negli studi.

La lotta contro il tumore di Sonia

Si è spenta a 47 anni Sonia Campagnolo di Carmignano di Brenta, un paese in provincia di Padova. Da qualche tempo era in lotta contro il cancro al pancreas e al fegato. Ha lottato assiduamente fino all’ultimo, ma purtroppo non è riuscita a sconfiggere il mostro.

Così, rassegnandosi all’idea di dover lasciare il mondo terrestre, Sonia Campagnolo ha deciso di dedicare un ultimo pensiero all’amata figlia Lisa. Lisa ha 22 anni e sogna di completare i suoi studi in Giurisprudenza, passione che condivideva con la defunta madre.

L’ultimo pensiero della madre va a Lisa

Sonia Campagnolo ha deciso di lasciare sull’epigrafe il codice IBAN per chiunque volesse contribuire alla laurea della figlia.  “Il tuo fiore sia un’offerta a sostegno di Lisa”, si legge sull’epigrafe. E subito dopo il codice IBAN: IT96E0103062470000001807112.

Chi vuole aiutare Lisa, può farlo, adesso che la madre non c’è più accanto a lei, almeno fisicamente. Basterà lasciare un’offerta libera e scrivere come causale: “In memoria di Sonia“.

LEGGI ANCHE => Chernobyl, 35 anni fa il disastro. Migliaia di casi di tumore tra i bambini, zona inabitabile “per 20.000 anni”

Lisa rimane in compagnia della grande famiglia di cui faceva parte anche Sonia. Si era separata dal marito quando Lisa era ancora una bambina, ma ad aiutarla ci sono stati i genitori, nonni di Lisa, e la sorella. La famiglia non versa in particolari condizioni di indigenza, ma il gesto di Sonia per la figlia amata è comunque da apprezzare. Risulta un sostegno dall’alto, il simbolo del legame tra madre e figlia nonostante le mille avversità della vita.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here