Dopo 14 anni esce il prequel dei Sopranos: ecco chi interpreterà Tony Soprano

0
312
tony soprano prequel

Finalmente il momento tanto atteso è arrivato. Erano quattordici anni che si attendeva il prequel dei “I Sopranos” e finalmente dopo questa lunga attesa uscirà negli Stati Uniti il film “The Many Saints of Newark“.

La domanda che tutti i fan della serie tv si sono posti è chi indosserà i panni del giovane Tony Soprano. La scelta è ricaduta nientemeno che su Michael Gandolfini, ovvero il figlio di James Gandofini, l’attore scomparso nel 2013 che interpretava appunto Tony Soprano nella serie tv.

Leggi anche -> Addio a Joseph Siravo: l’attore de I Soprano e di Carlito’s Way è morto a 64 anni, sconfitto dal cancro

Per quanto riguarda il prequel il tutto è ambientato nel 1967 a Newark, dove Anthony Soprano sta crescendo in mezzo a una città tumultuosa divisa tra gangster rivali che vogliono sfidare la famiglia DiMeo. In tutto questo contesto cresce Tony Soprano, influenzato soprattutto dalla figura dello zio, Dickie Moltisanti. La sua influenza contribuirà a trasformare il giovane Anthony nel boss che tutti conosciamo.

Qui di seguito il trailer del prequel.

Il prequel è stato scritto da David Chase, lo stesso de “I Soprano” e non cambia nemmeno il regista, infatti dietro alla cinepresa ci sarà sempre Alan Taylor.
Per quanto riguarda il ruolo di Tony Soprano, la scelta è ricaduta sul figlio di James Gandolfini, Michael, classe 2000, avuto dal primo matrimonio con Marcy Wudarsky.

Il giovane Gandolfini ha già recitato nel film “Ocean’s 8” e da bambino si recava sul set assieme al padre e gli domandava di che cosa si trattava e la risposta di James era: “Oh, si tratta di questo ragazzo che è nella mafia e va in terapia“.

Michael ha ammesso di non aver visto nemmeno un minuto della serie prima del casting per il prequel.

“Ho fatto sogni folli”: le parole di Michael Gandolfini prima delle audizioni

Poi una volta che è stato selezionato ha cominciato a vedere lo sceneggiato, studiandone i movimenti, i gesti, la voce e allo stesso tempo rendersi conto di star guardando suo padre. “Ero da solo nel mio appartamento al buio, dove guardavo in continuazione mio padre” ha confessato Michael. “Ho fatto sogni folli. Ho sognato che stavo facendo l’audizione per David e mi sono guardato le mani e in realtà erano quelle di mio padre“.

Sicuramente un ruolo non facile quello di Tony Soprano, soprattutto per l’eredità incredibile lasciata dal padre. Infatti James Gandolfini ha creato uno dei personaggi “più complessi della storia della televisione”. Per la sua interpretazione di Tony Soprano vinse un Golden Globe, 3 Emmy e su un totale di 6 candidature.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here