Dal Sudamerica al Bioparco: la storia di una tarantola sudamericana trovata in un Supermercato

0
1470
tarantola sudamericana

Uno strano incontro in un supermercato dell’Appio Latino a Roma: è stata ritrovata una colorata tarantola sudamericana. Dopo la paura iniziale, l’animale è stato trasportato al Bioparco, che adesso è la sua nuova casa.

Paura e mistero al supermercato

Quando è stata ritrovata nell’area di carico e scarico merci di un supermercato situato nel municipio VII, a Roma, la grande tarantola ha destato non poco timore negli addetti ai lavori e in chi si trovava nei paraggi.

LEGGI ANCHE => Mostro di Loch Ness, scattate nuove foto. Torna il dibattito sull’esistenza di Nessie

Si tratta di una Chromatopelma cyaneopubescens, tipica dei paesi tropicali e della foresta amazzonica. Bene, ma cosa ci faceva questa tarantola nel bel mezzo di una metropoli europea come Roma? Ecco la storia del variopinto animale peloso a otto zampe, dal Sud America al supermercato e poi a una teca del bioparco della Capitale.

La domanda rimane: perché un animale tanto esotico era all’Appio Latino? Ma è ovvio: sarà stato trasportato insieme a un cesto di frutta tropicale. Almeno questa è l’ipotesi più accreditata: che abbia attraversato l’Oceano insieme a tanta frutta colorata, nascondendosi e forse mimetizzandosi tra di essa.

Ma non era pericolosa!

Ma niente paura per la povera tarantola, spaventosa sì, ma senza colpa. Il Dipartimento benessere Animali di Roma Capitale ha provveduto immediatamente ad allertare i Vigili Urbani che a loro volta hanno contatto il direttore del Bioparco di Villa Borghese.

Adesso il ragno vive in una teca nel Bioparco insieme agli altri ragni. Il giardino zoologico ci tiene ad avvertire che questo è il periodo più adatto per incontrare ragni che preferiscono temperature calde e umide. La tarantola sudamericana nonostante le dimensioni è relativamente innocua: il suo morso è paragonabile a quello di una vespa.

Però non si sa mai… guardate bene la frutta prima di metterla nel vostro carrello!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here