Burioni plaude alla soluzione di Macron, ma Salvini attacca: “Green pass per bar e ristoranti? Non scherziamo”

0
259
green pass francese

Come c’era da aspettarsi attorno alla proposta del Presidente francese Emmanuel Macron, che ha proposto il green pass anche per poter entrare in bar, ristoranti, prendere treni e mezzi pubblici, c’è stato ovviamente un grande fermento, questo soprattutto nel nostro Paese, dove la variante Delta sembra cominci a fare sempre più paura.

Leggi anche -> Nasce il gruppo dei no pass: chi sono e cosa propongono?

Sul fronte politico la Lega di Matteo Salvini e Fratelli d’Italia con Giorgia Meloni attaccano e bocciano senza mezze misure l’iniziativa di Macron, mentre per quanto riguarda i pentastellati questi rimangono un po’ titubanti in merito. Il Pd, invece, come c’era da aspettarsi è assolutamente favorevole addirittura “senza se e senza ma”. Lo stesso Ministro Speranza pensa comunque di seguire le orme di Emmanuel Macron, ma il garante per la privacy è pronto a impugnare la pratica e sicuramente non lo farà a favore.

La leader di Fratelli d’Italia lascia il suo sfogo su Twitter dichiarando che il green pass per partecipare alla vita sociale “è raggelante, è l’ultimo passo verso la realizzazione di una società orwelliana“. Molto più lapidario invece Matteo Salvini che twitta: “Non scherziamo“.

Dal fronte del PD Morani, Picierno e De Micheli appoggiano senza dubbi la soluzione francese: “Sì al green pass come luogo di socialità come in Francia”. Spaccata a metà invece l’ala del centrodestra dove Forza Italia con Licia Ronzulli propone l’estensione del green pass come in Francia, mentre i forzisti presenti al Governo vorrebbero attendere fino a settembre per usare questo come metodo per convincere al vaccino anche gli scettici.

“La soluzione francese è inevitabile anche da noi”, così Burioni plaude a Macron

All’appello non poteva mancare ovviamente anche Roberto Burioni, ormai più massmediologo che virologo, che sottolinea il fatto che “la soluzione francese è inevitabile anche da noi. Prima lo capiamo meglio è”.

Insomma sembra che le forze politiche al Governo, eccetto la Lega contraria e i 5Stelle ancora dubbiosi, vogliano prendere in considerazione l’applicazione a tutti i costi della soluzione di Macron.

Tutto questo però promette uno scenario che sa di distopia, dove le persone per poter – in sintesi – vivere sono costrette ad adottare il Green pass.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here