Green Pass, c’è chi dice no: la presa di posizione dei Vigili Urbani di Roma

0
341

L’approvazione del decreto legge sul Green Pass non trova tutti d’accordo: i Vigili Urbani di Roma hanno deciso di non fare multe.

Ieri il Parlamento ha approvato il tanto discusso decreto sul green pass. A partire dal prossimo 6 agosto sarà obbligatorio esibire il green pass per poter partecipare a moltissime attività sociali, come andare ai ristoranti o nei locali al chiuso, ma anche per concerti, mostre, partite di calcio, palestre, piscine e via dicendo. Una misura che ha diviso l’opinione pubblica e che a quanto pare ha diviso anche i Vigili Urbani di Roma.

A darne notizia è stato oggi il quotidiano ‘Il Messaggero‘, dove viene riportata la dicitura eloquente apparsa sulla chat dei Vigili dopo l’approvazione del Green Pass: “Green pass obbligatorio, lotta perché non accada”. Insomma, una parte degli agenti della Polizia Municipale di Roma ha deciso che non farà contravvenzioni a coloro che non dovessero rispettare il nuovo dpcm del governo. Una presa di posizione netta che vede sicuramente d’accordo tutti i no vax e persino gli scettici del vaccino.

Leggi anche ->“Non suono dove richiedono i vaccini”: da Eric Clapton all’Italia, tutti gli artisti no vax

Green Pass, la posizione dei Vigili Urbani di Roma

Per capire cosa accadrà, il Messaggero riporta le parole di Marco Milani, segretario del sindacato della polizia municipale. Il sindacalista ha come foto profilo una bandiera verde simboleggiante il green pass con sopra una svastica e non fatica a paragonare l’obbligatorietà del certificato ad una legge nazista. Intervistato dal quotidiano, spiega la propria posizione:

“Il paragone con il nazismo è improponibile? Forse sembrerà improponibile oggi, ma anche quando c’era il nazismo la stessa scienza ti diceva per esempio che l’omosessualità era una malattia e quindi se non ti curavi dovevi metterti la stella gialla”.

Leggi anche ->Green Pass: come funziona? Come averlo? Dov’è obbligatorio?

Milano spiega che farà di tutto per non finire tra coloro che saranno assegnati alle contravvenzioni per i “furbetti” del green pass, ma si dice anche sicuro che coloro che avranno questo compito difficilmente lo applicheranno alla lettera: “Vedrete il tasso di applicazione delle contravvenzioni per il green pass, sarà nullo”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here