Green pass in vendita su Telegram: perché non comprarli assolutamente

0
235
green pass

Il Green Pass sarà reso obbligatorio dall’inizio di agosto e consentirà di accedere a molte attività. Alcuni criminali hanno cominciato a venderne delle versioni fasulle su Telegram, generando un caos informatico. Ma acquistare queste versioni non è davvero una mossa intelligente perché, chiaramente, si tratta solo di una truffa…

La truffa del Green Pass fasullo

Sta facendo molto discutere nelle ultime ore (ma sarebbe meglio dire nelle ultime settimane, ormai) il Green Pass, documento che accerta la non contagiosità dei cittadini italiani e che a partire dal prossimo 6 agosto consentirà di effettuare liberamente una gran parte delle attività sul territorio nazionale: per potersi sedere in locali al chiuso, oltre che per andare allo stadio, in palestra, in piscina, per assistere a spettacoli (anche all’aperto, in questo caso) e per partecipare a cerimonie (come i matrimoni).

Questa decisione sta facendo molto discutere e molti personaggi famosi (oltre che esponenti politici, chiaramente) si sono espressi pubblicamente in merito a questa mossa del governo.

Leggi anche ->“Non suono dove richiedono i vaccini”: da Eric Clapton all’Italia, tutti gli artisti no vax

In vista dell’implementazione di questo strumento, alcuni gruppi di criminali hanno cominciato a venderne delle versioni fasulle su internet, cavalcando l’onda degli scettici e dei no vax. Basti pensare che la Guardia di Finanza ha già fermato alcuni gruppi dove era possibile acquistare la certificazione verde con soli cento euro.

Il Green pass è impossibile da falsificare!

Tuttavia chi ha acquistato il Green Pass o crede di poterlo fare, non sa di stare incappando in una truffa a tutti gli effetti. La certificazione verde digitale rilasciata dagli organi abilitati possiede infatti un codice univoco, il QR code che permette di essere scansionato e usato presso esercenti pubblici e privati.

Eppure questo codice QR è impossibile da falsificare. Al momento risulta davvero vaga l’ipotesi che qualcuno sia riuscito ad hackerare i siti istituzionali e sia riuscito a copiare il Green Pass, falsificando il QR code. Per cui, chi lo ha acquistato ha davvero perso solo denaro (oltre ad aver messo a repentaglio la sicurezza del paese).

Leggi anche ->Green Pass: come funziona? Come averlo? Dov’è obbligatorio?

Green pass, come averlo (legalmente)?

Ricordiamo come al momento, per accedere legalmente al Green Pass (che si ottiene vaccinandosi, presentando un tampone negativo nelle 48 ore precedent all’emissione o prova di guarigione dal covid nei sei mesi precedenti) sono diverse le opzioni a disposizione:

si può avere il Green pass tramite il sito dedicato del governo; tramite fascicolo sanitario elettronico; tramite l’app Immuni; tramite l’app IO; attraverso il sistema Ts (per il tramite dei medici di base, dei pediatri, dei farmacisti e degli altri medici delle aziende sanitarie, Usmaf, Sasn autorizzati alla funzione del Sistema tessera sanitaria

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here