Quanto valgono le medaglie olimpiche? Il valore economico oltre quello simbolico

0
576

Il traguardo più ambito per un atleta professionista è senza dubbio una medaglia olimpica. Ma oltre a sancire una ‘status’, non tutti forse sanno che le medaglie olimpiche hanno anche un discreto valore economico. Vediamo quanto valgono.

Il prezzo del successo

I giochi di Tokyo sono nel pieno del loto svolgimento e ormai i medaglieri nazionali si stanno delineando. Dopo una giornata storica per l’atletica italiana, Tamberi e Jacobs oggi hanno fatto innamorare una nazione, andiamo oltre l’ideale sportivi e l’orgoglio nazionale, e facciamo i conti in tasca ai nostri atleti, perché, dopo l’adrenalina, resta la curiosità: ma quanto valgono economicamente le medaglie olimpiche?

oro italia

Kelly Sotherton, atleta inglese e medaglia di bronzo sia ad Atene che a Pechino, ricorda il valore simbolico di una medaglia: “Non venderei mai le mie medaglie. Mi ricordano quanto sforzo e fatica ho fatto per averle. Le tengo a portata di mano, perché è bello indossarle di tanto in tanto”.

Ma oltre il riconoscimento sportivo, le medaglie, che ad ogni gioco hanno un diverso design, sono anche forgiate con materiali preziosi e hanno il loro valore economico. Ogni medaglia, indipendentemente che sia oro, argento o bronzo, ha le stesse dimensioni fisiche, 85 millimetri di diametro, spessa 7,7 millimetri, ed è composta da una quantità di metalli pregiati.

La medaglia d’oro è d’argento puro, placcato oro; la medaglia d’argento è d’argento puro, mentre quella in bronzo è fatta di rame e zinco, per un peso approssimativo di 0,5 kg per medaglia.

Considerando il costo dei metalli di cui sono fatte le medaglie, se uno sportivo decidesse di sciogliere la propria medaglia, otterrebbe 800 euro per una medaglia in oro, 500 per quella in argento e 5 euro per la medaglia di bronzo.

Sicuramente vale più la soddisfazione di vincere la medaglia che la medaglia in sé. Eppure il mercato attorno a questi vessilli, fanno aumentare il loro prezzo in maniera vertiginosa.

Le medaglia più ‘costosa’ è sicuramente quella di Jesse Owens, medaglia d’oro a Berlino 1936: venduta per un totale di 1.5 milioni di Euro, tutti sappiamo però che il trionfo di un uomo di colore davanti ad Adolph Hitler è impagabile.

Berlino 1936

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here