Il Titanic fa ancora danni: ci sono tre feriti (a ben oltre 110 anni dal disastro)

0
728
feriti titanic

Sebbene siano trascorsi più 110 anni dall’affondamento del titanic, che ha provocato quasi 1500 morti, il transatlantico ‘continua a mietere vittime’. Tre turisti infatti sono rimasti feriti al Titanic Museum Attraction a Pigeon Forge, perché sono stati travolti da un pezzo di iceberg caduto dal muro.

LEGGI ANCHE => Titanic, cinque cose che (forse) non sapete sul film 11 volte premio oscar

Il titanic fa ancora paura

Il più celebre affondamento marittimo della storia ha accumulato un gran numero di fan grazie anche alla pellicola cult dedicatagli. Oggi a distanza di 110 anni dal disastro reale e quasi 25 anni dal film di James Cameron, il transatlantico continua a mietere vittime, specie tra i fan.

Lunedì 3 turisti sono rimasti feriti mentre visitavano il museo dedicato al film a Pigeon. Ecco la nota della struttura in seguito all’incidente: “Il nostro muro di iceberg è crollato e ha ferito tre ospiti, che sono stati portati in ospedale. Al momento, non sappiamo l’entità delle loro ferite e i nostri pensieri e le nostre preghiere continuano a essere con tutti coloro che sono stati colpiti, compresi i primi soccorritori”.

LEGGI ANCHE => Visitare il relitto del Titanic sarà presto possibile. Il prezzo? Quanto un bilocale

Quando la realtà supera la fantasia

Se il museo abbia voluto fare le cose proprio fedelmente, non è dato sapere, ma sicuramente i tre hanno vissuto un’esperienza più che realistica, ben oltre quella degli altri curiosi che si devono accontentare del servizio ‘base’.

museo titanic

A tutti i visitatori è infatti consegnata una carta d’imbarco con i veri nomi dei passeggeri e dei membri dell’equipaggio che affrontarono la traversata del 14/15 aprile 1912. Possono godere dei resti di circa 400 manufatti, dalle porcellane della nave a una sedia a sdraio malconcia e inoltre possono toccare ‘un vero iceberg’ immergendo le mani in una speciale vasca gelida.

Dopo l’incidente di lunedì, l’attrazione è stata chiusa, sebbene abbia riaperto già a partire dal giorno dopo, con piccoli accorgimenti (chiusura della parete dell’iceberg).

Si prospettano tempi lunghi di manutenzione, ma i proprietari non hanno remore: “I nostri professionisti della manutenzione stanno rivalutando le nostre linee guida sulla qualità e la sicurezza e apporteremo tutte le modifiche, se necessario, per garantire in modo proattivo il benessere di tutti coloro che vivranno le attrazioni del Museo del Titanic”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here