8000 lattine di birra, cibo in putrefazione e altre “amenità”: l’affittuario da incubo è virale

0
253

Le foto di un appartamento sommerso di immondizia, tra lattine di birra e cibo in putrefazione ha reso virare un affittuario da incubo.

Delle volte si crea una conflittualità tra affittuario e proprietario di casa, ma difficilmente simile conflitto può portare a vedere quanto un proprietario dell’Hampshire ha visto dopo che l’affittuario insolvente da più di un anno ha deciso di lasciare la casa. Per circa un anno, l’uomo non ha pagato le mensilità dell’affitto e quando finalmente il proprietario del bi-vani sito nella zona di Andover è riuscito a rientrare in possesso della casa si è trovato di fronte ad una scena inimmaginabile.

Secondo quanto raccontato al ‘Mirror‘ l’ex inquilino ha avvisato di aver lasciato la casa con un semplice messaggio al suo telefono, spiegando che aveva lasciato “Un po’ di casino”, l’uomo però non si sarebbe mai aspettato di trovare l’appartamento tramutato in una discarica. All’interno c’erano almeno 8000 lattine di birra vuote, residui di cibo e spazzatura di ogni genere sia in cucina e che sul pavimento. Ma le condizioni maggiormente stomachevoli erano quelle del bagno.

Nella vasca c’erano residui di carta, spazzatura e sporcizia che si erano solidificati su tutta la superfice, creando uno strato nerastro. Il water, poi era riempito di carta igienica e feci, come se l’uomo non avesse mai tirato l’acqua dello sciacquone per tutto il tempo della sua permanenza.

Leggi anche ->“Vedo il terrore delle donne e i volti degli uomini che le odiano”: il dramma della studentessa afghana

Inquilino infernale tramuta l’appartamento in una discarica

Disgustato dalle condizioni dell’appartamento, il proprietario ha dato l’incarico di pulire quell’inferno disgustoso ad un’impresa di pulizie. Anche gli operatori della ditta si sono trovati in difficoltà di fronte a tanta sporcizia. Proprio uno di loro ha deciso di scattare delle foto e pubblicarle sui social rendendo pubblico lo stato in cui l’uomo viveva ed aveva lasciato l’appartamento. Questo, il cui nome è Freddie Gillium-Webb, ha spiegato che, nonostante la sua abitudine a lavorare in fogne e discariche, mentre puliva gli è venuto da vomitare per tre volte.

Leggi anche ->“Devo pianificare la mia morte”: il drammatico annuncio della protagonista di un film cult del 1999

Il racconto di Freddie basta per disgustare chiunque lo senta: “Non appena sono entrato dalla porta mi sono trovato a calpestare lattine di birra e l’odore era terribile. Chiaramente non utilizzava la spazzatura, visto che per tutta la cucina, sul pavimento e per tutta la living room c’erano rifiuti di cibo, kebab mezzi mangiati e pane ammuffito“. L’ingombro maggiore era quello dato dalle lattine di birra che ricoprivano gran parte del divano e si estendevano in vari mucchi anche nel resto della casa. In mezzo a quello schifo c’erano pure cicche di sigarette ovunque.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here