I Talebani si riprendono Kabul, panico e morti in aeroporto – VIDEO

0
471
kabul aeroporto fuga

Sembra che in Afghanistan si sia tornati indietro di vent’anni, quando il terrore perpetrato dai Talebani era diventato di dominio mondiale ed aveva portato agli interventi militari degli Stati Uniti dopo il tragico 11 settembre 2001. In quegli anni erano diventate di dominio pubblico le immagini delle donne maltrattate e costrette a indossare il burka, che le spersonalizzavano completamente. In quegli stessi anni avevano colpito le immagini dei Talebani che distruggevano a colpi di mitragliatrici i millenari Buddha di Bamiyan.

LEGGI ANCHE => Chi è il mullah Abdul Ghani Baradar, il leader dei Talebani, ‘graziato’ dagli USA

Dopo vent’anni di permanenza militare delle forze americane e internazionali nel territorio, ora il terrore si è impossessato di nuovo di Kabul – a pochissimo tempo di distanza dal ritiro di queste stesse forza. Il ritorno dei Talebani ha indotto migliaia di persone alla fuga, tra chi ha optato per raggiungere l’aeroporto e chi ha raggiunto la Porta dell’Amicizia nella città di Chaman, al confine tra Afghanistan e Pakistan. Le immagini del tentativo di esodo sono davvero drammatiche ed emblematiche al tempo stesso.

Centinaia di afghani terrorizzati hanno letteralmente assaltato l’aeroporto di Kabul nel disperato tentativo di darsi alla fuga mentre i Talebani facevano il loro ingresso nella capitale. I filmati sono scioccanti e le immagini mostrano delle scene caotiche di persone che cercano di spingersi verso l’aeroporto Hamid Karzai per cercare la fuga.

In mezzo a tutto questo sembra che il Presidente dell’Afghanistan si sia dato alla fuga per evitare degli spargimenti di sangue con l’ingresso talebano a Kabul.

Le persone presenti all’aeroporto hanno affermato che il sito era definitivamente caduto nell’anarchia, con le forze di sicurezza insufficienti al fine di mantenere l’ordine.
Sembra inoltre, a quanto riportato – anche se tali voci sembrerebbero non sono state confermate – che ci siano stati degli spari sulla pista di decollo quando la corsa alla fuga si è fatta più intensa. Per certo, le truppe statunitensi di stanza presso l’aeroporto di Kabul hanno sparato ieri per disperdere la folla.

“Pensavamo di non riuscire a farcela”: la drammatica testimonianza

Un addetto alla sicurezza britannico ha raccontato al ‘Mirror’ quegli attimi di pura paura: “Kabul è stata invasa dal traffico e dai rifugiati quando i talebani sono entrati in città e ci è stato ordinato di evacuare. Guidare verso l’aeroporto è stato orribile e alcuni di noi pensavano che non ce l’avrebbero mai fatta ad uscire in tempo“.

L’anarchia nell’aeroporto di Kabul ha portato con sé anche alcune vittime, secondo quanto riportato dai principali media internazionali.

E sarebbero almeno 5 le persone morte: un testimone oculare ha dichiarato all’agenzia stampa Reuters di aver visto i corpi senza vita di cinque persone trasportate da un veicolo.

In tal senso, non è chiaro se le vittime siano state uccise da colpi di arma da fuoco (di cui abbiamo scritto qualche paragrafo più su) o dalla calca creatasi nei momenti di panico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here