Lacrime in diretta per Iva Zanicchi: ricordi troppo dolorosi per lei

0
257
iva zanicchi

Continua la brutta esperienza di Iva Zanicchi con il covid-19. Ma stavolta, ospite a ‘Morning News’, mentre raccontava le vicissitudini famigliari, non ha potuto trattenere le lacrime: “Odio le persone che piangono in televisione, però è durissima”

Una malattia famigliare

Non si può certo dire che il Covid non sia una malattia famigliare per Iva Zanicchi, considerando quanti esponenti della sua famiglia sono risultati positivi, compresa la stessa cantante.

LEGGI ANCHE => “Se non avesse fatto la doppia dose sarebbe morta”: il racconto di Iva Zanicchi…

La tragedia del fratello però è ancora viva nella memoria della donna e, in studio a ‘Morning News’ non trattiene le lacrime: “Quando vedo la storia di mio fratello non ce la faccio. Ma le difficoltà della mia famiglia non sono ancora finite. Adesso mia sorella ha preso il Covid e non è ancora riuscita a guarire. Si è contagiato anche mio nipote ma lui, grazie a Dio, si è già negativizzato“.

Iva Zanicchi ha problemi alla vista e agli occhi coronavirus

Fortunatamente il quadro clinico della sorella è migliore di quello del defunto fratello, ma Iva resta comunque preoccupata:”Grazie a Dio mia sorella è asintomatica, ha scoperto di essersi ammalata perché, contemporaneamente, il figlio ha saputo di avere il Covid”.

Lei invece combatte ancora con gli strascichi della malattia:”Non sento odori e sapori, ho tanta stanchezza. Anche la vista è stata colpita, ma piano piano sto recuperando”, conclude.

LEGGI ANCHE => Iva Zanicchi minaccia la naufraga negazionista: “Se osa dire qualcosa se la vedrà con…

E poi, immancabile la battuta sul vaccino: “Secondo me chi non si vaccina deve stare isolato dagli altri. Vaccinarsi è fondamentale per salvaguardare la salute di tutti”.

Più importante anche di qualunque disposizione di legge, perché non ci sarebbe polemica sul caso Salmo, se i giovani fossero tutti vaccinati:”Ma come si fa a pretendere che un artista dia le disposizioni anti-Covid – dichiara ancora la Zanicchi – L’unica speranza è convincere i ragazzi a vaccinarsi“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here