Addio a Maki Kaji, negli anni ottanta “inventore” del Sudoku: ecco la storia del gioco

0
307
maki kaji sudoku

Se n’è andato a 69 anni a causa di un cancro ai dotti biliari di cui soffriva da tempo, Maki Kaji, l’uomo che negli anni ’80, grazie a una intuizione inventò quello che nei primi anni del nuovo millennio avrebbe spopolato in tutto il mondo con il nome di Sudoku. La notizia della sua morte giunge con una settimana di ritardo: Maki Kaji è infatti morto una settimana fa.

È stata la Nikoli, la rivista da lui fondata, a dare notizia della sua scomparsa, ricordandolo con le parole: “Era amato dai giocatori di tutto il mondo”.

Leggi anche -> I maiali sanno giocare ai videogiochi? Una nuova scoperta scientifica evidenzia nuove abilità suine

Maki Kaji era nato nel 1951 a Sapporo, in Giappone.

Negli anni ’70 abbandonò l’Università per protestare contro il rinnovo del trattato di sicurezza tra Giappone e Stati Uniti. Kaji fu uno dei tanti studenti che scelsero di abbandonare la strada universitaria a seguito delle proteste di quegli anni. L’intuizione per un gioco basato sui numeri venne a Kaji mentre si trovava al lavoro in una tipografia.

Notò infatti un gioco chiamato “Number Place” su una rivista americana, dove si doveva inserire in una griglia una serie di numeri senza mai ripeterli. Kaji ne rimase assolutamente affascinato e nel 1980 pubblicò la prima rivista di giochi di enigmistica giapponese intitolata “Puzzle Tsushin Nikoli“. Nel primo numero di questa rivista apparve allora un gioco che conoscevano in pochissimi e che aveva un titolo traducibile come “I numeri devono essere unici“.

Il Sudoku prese piede negli anni 2000, dopo la pubblicazione sul ‘Times’

Il successo per Maki Kaji e per il Sudoku arrivò quindi nel 2004 quando un avvocato di Hong Kong, dopo aver visto il gioco sulla rivista giapponese, lo fece pubblicare sul londinese ‘Times’. Talmente divenne di tendenza che nel 2006 nacquero persino i Mondiali di Sudoku. Ad oggi sono 100 milioni le persone che nel mondo si allenano su quella famosa griglia cercando di risolvere l’enigma (che, chiaramente, varia di volta in volta e può essere più o meno complesso).

Per chi non ci avesse mai giocato (dubitiamo esista qualcuno, ma magari c’è – magari tra i più giovani) il Sudoku è un gioco basato su una griglia composta da 9 quadrati per 9 dove ogni colonna, ogni riga e ogni casella devono contenere i numeri che vanno dall’1 al 9, ma in nessuna colonna, casella o riga deve esserci un numero ripetuto due volte. La spiegazione può risultare farraginosa, giocandoci risulta tutto più semplice.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here