Il PSV Eindhoven sarà pagato in Bitcoin: lo sponsor degli olandesi pagherà il club così

0
360
psv eindhoven bitcoin

L’economia del calcio punta sempre di più verso le criptovalute. Se fino a pochi anni fa le squadre più blasonate del calcio ricercavano sponsor nei broker di trading online, ora la nuova frontiera dell’economia calcistica è rivolta alle criptovalute.

Basti vedere come anche una squadra come il Watford abbia firmato un contratto con la criptovaluta meme Dogecoin, tanto da vederne il simbolo sulla una delle due maniche della divisa.

Per non parlare quindi delle “cripto” sponsorizzazioni in terra tricolore (si pensi all’Inter, che ha Socios come sponsor sulle proprie maglie dopo anni di Pirelli).

Leggi anche -> Bitcoin, c’è chi ci crede (e parecchio): uno Stato regala 135 milioni ai suoi cittadini

E a quanto pare anche altre squadre stanno virando verso questi particolari sponsor. Una di queste squadre è il PSV Eindhoven, che, a quanto pare, ha deciso di stringere una partnership con la piattaforma specializzata in criptovalute Anycoin Direct.

Stando a quanto riportato la piattaforma pagherà alla società calcistica una somma non precisata in Bitcoin, questo secondo un accordo di sponsorizzazione. Stando al comunicato che è stato divulgato la piattaforma Anycoin Direct sarà partnership del PSV Eindhoven per le prossime due stagioni. Lo scopo principale è quello di aumentare la consapevolezza nei confronti delle criptovalute in Europa.

Il PSV Eindhoven prima squadra in Europa “pagata” in Bitcoin

Ma di cosa si tratta con questa sponsorizzazione? La società calcistica olandese grazie ai servizi crittografici della Anycoin Direct riuscirà a ricevere l’importo complessivo della propria sponsorizzazione in Bitcoin. In questo modo il PSV Eindhoven sarà al prima squadra in Europa a ricevere emolumenti legati alle sponsorizzazioni in criptovalute.

Il direttore commerciale della società non ha tardato ad aprire dei wallet digitali per accogliere i Bitcoin prima ancora della firma del contratto.

Altre squadre calcistiche, come abbiamo accennato in principio di articolo, hanno deciso di rivolgersi alle criptovalute per fare alcune scelte, in particolar modo al fine di coinvolgere il fanbase e i tifosi nelle decisioni societarie. Come è il caso, ad esempio, dell’Arsenal che ha lanciato un token chiamato AFC, che permette agli utenti di partecipare in prima persona alla vita della squadra (ed è un po’ quello che promette pure la succitata piattaforma Socios).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here