Stretta sui videogiochi in Cina per i minori, ma uno studio mette in mostra i benefici

0
138
restrizioni videogame cina

La notizia che in questi giorni ha fatto il giro del mondo è stata quella relativa alla stretta sui videogiochi da parte della Cina. La scelta voluta dalla nazione asiatica è stata dettata dall’incremento della dipendenza dei giovani da videogiochi.

Leggi anche -> Follia videoludica: padre perde ai videogame e massacra di botte il figlio, uccidendolo

La stretta è davvero molto severa, infatti i minori di 18 anni potranno giocare con i videogame solo dalle ore 20.00 alle 21.00 dal venerdì alla domenica. Quindi in totale circa tre ore settimanali. Alcuni hanno sottolineato come questa scelta da parte della Cina sia comunque molto importante.

La National Press and Publication Administration ha rilevato l’importanza di “affrontare l’uso eccessivo dei videogiochi da parte dei minori“. Un problema questo che è particolarmente sentito in Cina, tanto da definire i videogiochi come “oppio per lo spirito”, una sorta di ricalco dell’oppio dei popoli marxista (nel caso dell’oppio dei popoli si parlava della religione).

Eppure c’è qualcuno che ha evidenziato come i videogiochi possano avere degli interessanti benefici, come ad esempio migliorare le capacità di coordinazione, migliorano le capacità di problem solving, potenziano la memoria, migliorano l’attenzione e la concentrazione, migliorano la capacità di multitasking e migliorano i rapporti interpersonali.

In una sessione intensa di gaming si perdono 420 kcal in due ore

Inoltre uno studio ha dimostrato come giocare a Fifa e a videogiochi simili possa aiutare a bruciare calorie e a dimagrire. Questo studio ha dimostrato che in una sessione di gaming particolarmente intensa si possono bruciare circa 420 kcal nell’arco di due ore: come se facessimo una sessione da 1000 addominali.

In realtà questo particolare beneficio era già noto agli studiosi, ma con questo particolare studio hanno voluto vedere quali fossero i benefici in termini numerici su un determinato lasso di tempo.

Un altro beneficio è il fatto che la competizione aumenta la frequenza cardiaca e il sudore da gioco, questo aiuta lo smaltimento dei grassi e delle tossine.

Chiaramente l’abuso indiscriminato dei videogiochi può portare a dei danni piuttosto forti, come ad esempio problemi alla vista e aumento dell’aggressività, e questo non è assolutamente un bene per i giovani. Ma siamo certi che la soluzione è quella proposta dalla Cina?

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here