Rapita a 6 anni, si riunisce con la madre dopo 14 anni: una grande speranza per tanti altri casi

0
61

Una ragazza rapita quando era solo una bimba di 6 anni è tornata dalla madre dopo 14 anni di ricerche e indagini: un caso che fa ben sperare.

La storia di Jacqueline Hernandez è di quelle che mette di buon umore e alimenta la speranza di chi ancora è in attesa di riabbracciare il proprio figlio. In questi anni sono stati principalmente due i casi di sparizione che hanno coinvolto la popolazione mondiale e sono stati seguiti con grande interesse dai media: la sparizione di Maddie McCann e quella di Denise Pipitone. In entrambi i casi non vi è certezza su quella che è la sorte delle due ragazze rapite quando erano delle bambine, ma vi sono pochi dubbi che si tratti in entrambi i casi di un rapimento.

Jacqueline, come le più note bimbe, è stata rapita quando era giovanissima – aveva 6 anni – e per lungo tempo i genitori non hanno più avuto notizie di lei. La polizia ha indagato a fondo per cercare di scoprire cosa le fosse successo, ma dopo un lungo periodo le ricerche hanno perso di intensità e la speranza di rivederla insieme alla madre e al padre stava scemando. Poi, improvvisamente, ad inizio settembre la madre della ragazza, Angelica Vences – Salgado, ha contattato la polizia di Clermont con una straordinaria notizia.

Leggi anche ->Caso Denise Pipitone, una nuova clamorosa ipotesi su cosa potrebbe esssere accaduto

Rapita a 6 anni, Jacqueline riabbraccia la madre dopo 14 anni

La donna ha spiegato ai detective di essere stata contattata sui social da una 20enne che sosteneva di essere la figlia e che chiedeva di incontrarla. La giovane ha spiegato di trovarsi in Messico ed ha richiesto alla madre un incontro al confine con gli Usa. La donna ha pregato gli agenti di verificare e, in caso di riscontro, di permetterle di riabbracciare la figlia.

Leggi anche ->Caso Maddie McCann, scoperta clamorosa nell’ex abitazione del principale sospettato

La chiamata della donna ha fatto attivare una collaborazione interforze tra la Homeland Security Investigations, la US Customs and Border Protection, la Polizia di Laredo. Una volta verificata l’identità della 20enne, le forze di polizia hanno permesso l’incontro tra la donna e la figlia. In seguito al lieto fine di questa drammatica vicenda, la polizia di Clermont ha pubblicato un post in cui sottolinea che il buon esito delle ricerche è merito di un lavoro di squadra: “Siamo stati in grado di creare un gruppo di forze multiple e di aiutare una vittima a riabbracciare la madre dopo 14 anni”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here