Schumacher, un “amico” ha tentato di tradirlo per un milione di dollari: ecco cosa ha fatto

0
329
Michael Schumacher ai tempi della Ferrari

Fino a dove si può spingere la meschinità dell’uomo? La famiglia Schumacher lo sa bene. Un sedicente “amico” di Michael Schumacher, infatti, ha cercato di vendere una foto segreta dell’attuale stato di salute della leggenda della Formula Uno per 1 milione di dollari. La famiglia dell’ex pilota della Ferrari ha mantenuto a lungo le sue condizioni di salute private, in seguito al suo incidente sugli sci, ma tutti gli sforzi fatti stavano per andare in frantumi, dopo che un amico ha quasi fatto l’impensabile.

Schumacher oggi ha 52 anni e nel dicembre del 2013 ha subito un trauma cranico a seguito di un incidente sugli sci sulle Alpi francesi. Nonostante indossasse un casco, il sette volte campione del mondo è rimasto in coma farmacologico dopo essere caduto e aver colpito la testa su una roccia mentre attraversava un’area fuori pista. Solo nel giugno 2014 gli è stato permesso di tornare a casa sua in Svizzera, dove la sua famiglia, sotto la guida esperta della moglie Corinna, ha cercato di mantenere privata la sua guarigione.

Tuttavia, Corinna non poteva mai sospettare che un “amico” di suo marito avrebbe tentato di tradirli alle loro spalle. Secondo quanto riferito, infatti, nel dicembre 2016 ai media europei è stata offerta la possibilità di pubblicare le prime immagini dell’icona tedesca dopo il suo fatidico incidente. Il colpevole avrebbe scattato la foto a Schumacher mentre giaceva immobile a letto, e poi avrebbe contrabbandato le foto fuori l’abitazione dell’ex pilota a Ginevra, per essere vendute all’asta in un disgustoso atto di avidità.

I pubblici ministeri tedeschi a Offenburg in seguito hanno confermato che “uno sconosciuto” aveva scattato foto “segrete” e le aveva offerte per “grandi somme di denaro”. La vendita degli scatti ha innescato un’indagine in cui i pubblici ministeri hanno descritto l’accaduto come una “violazione della sua sfera personale” e una violazione, nondimeno, della sua privacy.

LEGGI ANCHE => Le strazianti parole del figlio di Michael Schumacher: “Rinuncerei a tutto per…”

La vita di Schumacher in un documentario Netflix

All’epoca, la manager di Schumacher, Sabine Kehm, ha rifiutato di coinvolgere la famiglia nella questione: “La salute di Michael non è una questione pubblica, e quindi non la commenteremo”, ha dichiarato. Tuttavia, il problema delle foto dell’ex pilota è sorto di nuovo nel 2019 quando il figlio Mick, anche lui ora in Formula Uno con Haas, scuderia statunitense, ha criticato le false foto di famiglia in giro sul web.

Gli scatti avrebbero mostrato lui e la sorella Gina da giovani con il loro papà. “Queste foto sono spesso pubblicate perché presumibilmente mi mostrano da bambino con mio padre”, ha detto sui social media. “Per chiarire: queste foto qui NON raffigurano me e nemmeno Gina. Mi dispiace per le persone in queste foto. Posso solo fare appello a tutti i media per rimuoverle dai loro archivi”, impresa ardua però, perché ciò che entra nel web diventa, in un istante, di tutti.

Il documentario di Netflix “Schumacher”, rilasciato il 15 settembre scorso, cerca proprio di fare chiarezza, offrendo ai fan dell’ex pilota, per la prima volta, un’idea di come sia stata la vita per la famiglia dopo l’incidente, non mancando però di descrivere anche i  primi anni di vita di Michael Schumacher e l’incredibile carriera che lo avrebbe atteso in Formula Uno.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here