Concessionaria riceve bonifico da 830mila euro: l’incredibile errore del club turco

0
118

Una concessionaria di auto ha ricevuto un inatteso bonifico da 830 mila euro, destinati invece al trasferimento di un calciatore.

Sarà sicuramente capitato a tutti di sbagliare le credenziali di un bonifico, specie se giornalmente si è costretti per lavoro a mandarne molteplici. Difficile, però, che qualcosa del genere capiti con cifre ingenti. Eppure può capitare anche che una grossa società sbagli l’intestatario del bonifico e dia una cifra enorme a qualcuno che quella cifra non sa nemmeno per cosa è destinata. Questo è esattamente quello che è capitato nel gennaio 2019 al Fenerbahçe dopo aver concluso l’acquisto del calciatore sloveno Miha Zajc dell’Empoli.

Nel primo mese di due anni fa, infatti, la società calcistica turca doveva versare l’ultima rata prevista per l’acquisto del cartellino. Fatto il versamento, il club riteneva di aver rispettato il patto, ma questo bonifico in Toscana non è mai arrivato. L’Empoli, infatti, dopo un po’ di tempo ha chiesto spiegazioni al club turco, il quale ha prima risposto di aver fatto il versamento dovuto e successivamente si è reso conto che la cifra era stata intestata in maniera errata. Il bonifico, infatti, è stato versato ad una concessionaria di automobili olandese con sede a Doetinchem.

Leggi anche ->Lasciano segnare gli avversari per fair play: l’insolita scena in serie C – VIDEO

Concessionaria incassa il bonifico e rifiuta di restituirlo

Dopo aver scoperto l’errore, il Fenerbahçe ha reso noto l’accaduto con un comunicato ufficiale. L’Empoli ha verificato quanto asserito dalla società turca ed ha riscontrato immediatamente che l’errore era stato fatto in buona fede ed ha atteso che il club effettuasse un secondo bonifico prima di richiedere sanzioni. Sì, perché il concessionario olandese, dopo aver ricevuto la richiesta di restituzione della somma, si è rifiutato costringendo la società calcistica a ricorrere al tribunale.

Leggi anche ->Allenatore picchia l’arbitro durante partita dei dilettanti: dov’è successo e quanto rischia?

Dopo quasi un anno, il tribunale ha deciso in favore del club calcistico ed il concessionario dovrà restituire la somma pari a 830.929,50 euro. A comunicarlo lo scorso 4 agosto è stato proprio il Fenerbahçe:

“Il 4 agosto 2021, il tribunale distrettuale di Gelderland a Zupthen, nei Paesi Bassi, ha ordinato a detta società di rimborsare il nostro Club. È stato avviato il processo di rimborso e in questa direzione sono state realizzate tutte le sanzioni legali nei confronti della società interessata a favore del nostro club”.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here