Amazon, debutto nel mondo dei videogiochi con New World: grandi numeri e problemi tecnici

0
138

Amazon ottiene un successo al lancio della sua prima esclusiva di peso: New World ha fatto registrare numeri importanti e qualche problema.

Il progetto Amazon Games parte da lontano ed è finalmente nella sua fase di lancio. Il gigante dell’e-commerce ha cominciato a pensare di entrare a far parte del settore nel 2010 ed ha cominciato ad essere operativa a partire dal 2012. In questi nove anni Amazon ha fatto acquisizioni di personale in modo tale da poter aprire delle software house che sviluppassero i videogame. Le prime ip rilasciate sono stati videogiochi minori, usufruibili sull’appstore dei cellulari o su Facebook.

Il primo vero videogame sviluppato per consolle e pc è stato Grand Tour, un gioco di corse automobilistiche basato sull’omonima serie in esclusiva su Amazon Prime ed uscito nel 2019, ma è stato un fiasco. L’anno scorso è uscito Crucible, primo vero progetto esclusivo, che però è stato presentato in fase beta e non ha mai visto la luce in una versione definitiva. Dei tentativi che hanno portato alla prima vera esclusiva di Amazon Luna (servizio di gaming in streaming del gigante dell’e-commerse che ha fatto il suo debutto nel luglio di quest’anno): New World.

Leggi anche ->El Salvador scrive nuovamente la storia delle cripto: primo Bitcoin estratto grazie un vulcano

Amazon Games fa centro con New World: al day one numeri di rilievo

Martedì 28 settembre il nuovo titolo di Amazon Games, il primo in esclusiva per la piattaforma proprietaria, è ufficialmente uscito ed i videogiocatori hanno preso d’assalto i server. In base a quanto comunicato dall’azienda, infatti, al day one c’erano oltre un milione di utenti che hanno giocato a New World. Numeri che dimostrano l’interesse della community per il titolo sviluppato da Amazon e che rappresentano un ottimo inizio per questa prima vera grossa esclusiva.

Il debutto del gigante dell’e-commerce nel mondo videoludico, dunque, può essere considerato positivo, anche se qualche problema c’è stato. Pare infatti che alcuni utenti abbiano segnalato lunghe code per l’accesso alla partita. Una problematica che Amazon ha risolto temporaneamente indicando ai videogiocatori la possibilità di utilizzare gli altri server a disposizione:

“Mentre continuiamo con questo lavoro, ci sono alcune opzioni da considerare per entrare nel gioco più velocemente: se vi trovate a collegarvi per la prima volta, il 40% dei nostri server attivi ha tempi di attesa bassi o nulli, vi incoraggiamo a provare quei server prima di tutto”.

Ma qual è l’opinione di chi l’ha provato? New World è un bel titolo? E’ ancora presto per poterlo asserire con certezza. Trattandosi di un MMO, ovvero un gioco multiplayer open world, per vedere tutto ciò che ha da offrire c’è bisogno di tempo. Ad un primo sguardo il gioco appare molto bello graficamente ed il sistema di combattimento, sebbene nulla di innovativo, non ha particolari pecche. Per giudicare un gioco del genere, però, bisogna scoprire la qualità delle missioni pve, quello dell’intreccio narrativo e del supporto post lancio, oltre ovviamente alla tenuta dei server di gioco.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here