PES 2022 è un flop? I commenti più cattivi a eFootball e la nostra opinione

0
237

Ieri è uscito efootball, il calcistico targato Konami che sostituisce nominalmente Pes: i fan sono delusi, cerchiamo di capire il perché.

Come ogni anno lo scontro tra Fifa e Pes (ormai efootball) si è rinnovato alla fine di settembre. Il calcistico di EA Sports si è presentato in versione tradizionale, con qualche aggiunta a livello di gameplay per avvicinare l’esperienza al calcio reale e le solite modalità a fare da corollario. Sebbene a livello di gameplay e di innovazione non abbia convinto del tutto, Fifa 22 risulta un prodotto ben rifinito a cui manca un piccolo step per raggiungere l’eccellenza.

Una grande occasione per Konami, la quale però quest’anno ha deciso di offrire il proprio titolo gratuitamente e di modificare la sua natura per renderlo un free-to-play. L’obbiettivo della casa giapponese è quello di far diventare il proprio calcistico il punto di riferimento dei titoli calcistici nel mondo degli esport , come suggerisce il nome stesso, ma il primo impatto con il gioco è stato a dir poco problematico.

Sin dalle prime ore, infatti, sul web si sono diffusi commenti al vetriolo. I videogamer si sono lamentati della grafica in generale, dei modelli poligonali dei calciatori, delle animazioni legnose e della tenuta generale della produzione. Senza contare che (questo era quantomeno preventivabile al lancio) ci sono stati problemi con i server, dei crash improvvisi ed è stato dunque difficile anche provare il gioco online.

Tali aspetti non sono stati considerati dalla community e su Steam il gioco è già quello con la votazione peggiore al lancio. Tra i commenti condivisi sulla popolare piattaforma leggiamo: “Questo è uno scherzo”, scrive un utente. Un altro aggiunge: “La peggior partita di calcio a cui abbia mai giocato. È semplicemente un gioco per cellulare. La palla pesa 100kg, i contatti tra i giocatori sono caotici, niente sembra giusto. È un peccato”. A questi commenti si sono aggiunti i meme sulle comparazioni grafiche tra Fifa e efootball, come quello che vedere sotto:

 

Leggi anche ->Fifa contro Pes, si rinnova lo scontro: quando escono le edizioni 2021?

eFootball stecca al debutto, il titolo Konami è bocciato?

Incuriositi dal titolo e dalla shitstorm piovuta in rete, siamo andati a provare efootball per capire quanto di vero ci fosse nelle critiche e quanto fosse invece legato alle aspettative eccessive di chi vi si è approcciato. Konami ha infatti messo in chiaro che il gioco sarebbe uscito in versione base sin dall’inizio ed ha anche tracciato una roadmap delle aggiunge e degli aggiornamenti che ci saranno nei prossimi mesi. Già da questo era abbastanza intuibile che al lancio efootball sarebbe stato poco più che una demo.

Le poche squadre, l’assenza di altre modalità oltre le amichevoli e la presenza di un unico evento online erano dunque cose che già si sapevano, ma com’è il gioco? Da un punto di vista grafico è impossibile non notare come i modelli dei calciatori presentino qualche difetto: alcuni calciatori, anche quelli più blasonati sembrano finti e con delle espressioni che non rendono giustizia alle controparti reali. Inoltre le animazioni risultano legnose, in alcuni momenti si nota l’effetto “pattinamento“, durante i contrasti ci sono compenetrazioni tra i calciatori ed i loro corpi si deformano in maniera innaturale. Bisogna inoltre segnalare un effetto stuttering(delle scanalature nell’immagine) durante le partite e alcuni cali di frame rate (un abbassamento repentino della velocità di gioco), anche se non eccessivi.

Per quanto riguarda il lato gameplay, invece, la situazione non è così drammatica come alcuni hanno segnalato. Il feeling del controllo palla è davvero buono, così come le nuove animazioni che permettono di gestire meglio ed in modo più naturale gli 1vs1. Ad aiutare è anche il nuovo sistema di inquadratura: la telecamera si avvicina ai due calciatori che stanno ingaggiando un confronto e permette di scegliere meglio come dribblare e anche come intervenire in tackle.

Ottima la fisica della palla, sia sui passaggi rasoterra che – soprattutto – su quelli alti. Soddisfacente anche il tiro, che risulta realistico sia grazie alle animazioni che appunto alla fisica della palla: non riuscirete mai a fare gol innaturali come in passato. Qualche problema lo abbiamo invece notato nelle tempistiche dei contrasti (specie nei tackle scivolati): c’è un pizzico di input lag che fa intervenire il calciatore con un pizzico di ritardo e vi fa ricevere qualche cartellino di troppo.

Considerazioni finali

Insomma efootball è da buttare? Sicuramente si tratta di un gioco imperfetto ed è evidente che dal punto di vista tecnico e grafico si tratti di un gioco non rifinito. Le idee di gameplay, però, ci sono e con le patch probabilmente si risolveranno i problemi più evidenti. Considerando che il gioco viene fornito a tutti gratuitamente e che nei prossimi mesi ci saranno migliorie, probabilmente le critiche sono state eccessive. Il giudizio definitivo sul titolo deve per forza di cose essere rinviato a quando il gioco sarà completo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here