Una donna di 33 anni muore davanti ai 3 figli facendo bungee jumping: negligenza o c’è altro sotto? – VIDEO

0
229

Un salto fatale di 25 metri è stato quello compiuto da Yevgenia Leontyeva, 33 anni, saltatrice esperta (non era alla prima esperienza col bungee jumping, secondo quanto riportato dai media che hanno raccontato la tragedia) che non ha potuto nulla contro una corda mal assicurata.

La polizia del Kazakistan indaga per negligenza della struttura.

Un salto nel vuoto fatale

Yevgenia Leontyeva, madre di tre bambini, ha scavalcato con calma il bordo del tetto di un hotel a Karaganda, in Kazakistan, per provare il brivido di un salto nel vuoto (seppur legato ad una corda) ma la sua corda di supporto non è stata assicurata, secondo quanto riferito.

Caduta dal Bangee Jumping

Un video shock, che ha catturato il momento dell’orribile caduta, fa risuonare le raccapriccianti urla degli spettatori che hanno assistito alla caduta fatale.

Yevgenia, che è una saltatrice esperta, è stata portata d’urgenza in ospedale dove è stata operata per gravi ferite alla testa, ma purtroppo è morta poco dopo, a causa delle lesioni riportate.

LEGGI ANCHE => Bungee jumping drammatico: fraintende il segnale e si schianta da 40 metri

Probabilmente la linea trasversale, che avrebbe dovuto interrompere la caduta della donna e lasciarla penzoloni in aria, secondo quanto riferito, non è riuscita a reggere o non è stata assicurata.

Più probabile la seconda opzione: dei testimoni affermano di aver visto cadere a terra un uomo, probabilmente chi si doveva assicurare di attaccare l’imbracatura, probabilmente travolto dalla forza della caduta.

Caduta nel vuoto

Yevgenia è si è schiantata sul terreno sottostante, dopo essere scivolata su un pendio di 2 metri e aver rimbalzato in un muro vicino.

LEGGI ANCHE => Si schianta al suolo dopo lancio con tuta alare: 46enne muore come Patrick de…

Se per i testimoni c’è stato un problema di tempistica, per gli inquirenti si è trattato di negligenza, pista seguita nelle indagini.

Qualora le indagini confermassero questa ipotesi, la pena consisterebbe in 40 giorni di reclusione per il colpevole.

La donna, morta nonostante le pronte cure mediche, lascia tre figli, tra cui uno adottato. Secondo quanto riportato, i tre erano presenti al momento del lancio della madre, morta davanti ai loro occhi.

Di seguito l’agghiacciante video del drammatico incidente, che si interrompe un attimo prima dello schianto al suolo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here