“Quando mi sono voltato non c’era più”: 33enne muore cadendo da una scogliera per un selfie

0
1645
zoe snoeks selfie

Ogni anno nel nostro Paese muoiono minimo 50 persone per il semplice fatto di volersi scattare un selfie in condizioni e luoghi estremi. Secondo una ricerca l’89% delle persone che muoiono sono giovani tra i 10 e i 29 anni.

E sono moltissimi gli esempi che si potrebbero portare, che leggiamo su base quasi quotidiana.

LEGGI ANCHE => Precipita da una cascata per colpa di un selfie: la drammatica morte di una giovane influencer

Ma questo problema esiste un po’ in tutto il mondo e uno degli ultimi casi legati a questa folle mania – di fare selfie estremi – è avvenuto in Belgio, dove una donna di 33 anni è precipitata da una scogliera per 30 metri dopo essersi messa in posa per farsi un selfie.

Zoe Snoeks, questo il nome della donna, si trovava nelle vicinanze del villaggio di Nadrin (in Vallonia) ed è precipitata finendo nel fiume Ourthe. Questo secondo quanto riportato dalle fonti ministeriali. Il corpo della donna è stato recuperato da una squadra di soccorritori composta da polizia, vigili del fuoco e sommozzatori.

La donna era sposata dal 2012 con Joeri Janssen, che ha spiegato come quella fosse la loro prima vacanza dall’inizio della pandemia: “E’ stata la nostra piccola vacanza, in cui volevamo attraversare l’Europa con il nostro camper e scattare bellissime foto“.

Martedì la coppia si è recata a Nadrin come ultima tappa del loro viaggio prima di far rientro a casa, ma purtroppo quella vacanza si è trasformata in una disgrazia per colpa di un selfie.

“Quando mi sono voltato…”: il drammatico racconto del marito

La moglie gli ha detto di stare attento ai loro cani mentre scattava foto sulla scogliera: “Mi sono rivolto ai cani e ho detto loro di aspettare. Quando mi sono voltato Zoe non c’era più. Deve essere successo in meno di cinque secondi“.

Joeri Janssen ammette di non aver sentito alcun rumore o grido ma che dopo – quando si è messo a chiamare la donna per nome – si è reso conto che per lei non c’era più niente da fare.

Una volta riuscito ad allertare le squadre di soccorso queste si sono prodigate per ritrovare il corpo della donna.

Quando hanno rivenuto il corpo di Zoe il marito ha sbloccato il suo cellulare e ha visto che prima di morire la moglie si era scattata un selfie proprio sul bordo della scogliera.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here