“Ho temuto per la mia vita”: l’incredibile confessione di Sylvester Stallone

0
131
rocky ivan drago

Nell’immaginario collettivo la sfida tra Rocky e il terribile Ivan Drago è entrata nella leggenda, tutti si ricordano di questa grande sfida cinematografica nel quarto episodio della saga di Rocky. Eppure ci sono alcuni dettagli di cui non tutti sono a conoscenza.

Leggi anche -> Rocky e Ivan Drago di nuovo assieme 36 anni dopo: li riconoscete?

Infatti Sylvester Stallone, 75 anni, ha confessato di aver temuto per la propria vita mentre girava le scene del combattimento con Dolph Lundgren, ovvero l’attore che interpretava Ivan Drago.

L’attore di Rocky ha ammesso in un recente video sul suo canale YouTube, proprio sul “making of” di ‘Rocky IV’, che inizialmente sono state registrate le scene del suo ingresso e di quello di Lundgren, successivamente Stallone si è ferito gravemente durante le riprese del combattimento “e sono stato trasportato in terapia intensiva in California dal Canada”.

Nel video Stallone ha detto: “Sul momento non ho sentito niente, ma più tardi quella notte il cuore mi si è gonfiato. La pressione sanguigna è salita a 260 e stavo per parlare con gli angeli”.

Di seguito il video integrale, di oltre un’ora e mezza: un must per tutti i f an dell’attore italo-americano

Il pentimento di Stallone sulla morte di Apollo Creed

Successivamente l’attore ricorda di essersi risvegliato in terapia intensiva circondato da suore che lo curavano, poi è dovuto tornare in Canada per concludere il combattimento. Prima di tornare sul set Stallone è rimasto in terapia intensiva per quattro giorni.

Relativamente a certe scelte effettuate nella sceneggiatura Sly (questo uno dei soprannomi del grande attore) ha detto di essersi pentito di aver ucciso Apollo Creed nel quarto film di ‘Rocky’ e forse avrebbe optato per farlo sopravvivere, magari su una sedia a rotelle e farlo diventare l’allenatore di Rocky.

Ma se questa scelta fosse stata fatta forse avrebbe tolto qualcosa al film.

Dal canto nostro continuiamo ad amare e ad apprezzare la saga di ‘Rocky’ nonostante i pentimenti di Sylvester Stallone sul format e sulla sceneggiatura.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here