Il rover Perseverance trova tracce di origine organica su Marte: vita sul Paneta Rosso?

0
200

Dopo le esplorazioni del rover Curiosity su Marte, che aveva trovato tracce organiche sul pianeta rosso, ora anche il rover Perserverance ha trovato delle tracce di origine organica durante le sue esplorazioni.

Leggi anche -> Il Mars Rover ha trovato un possibile cimitero alieno su Marte: cosa si nasconde sotto il campo di rocce?

Il rover ha riscontrato queste tracce all’interno del cratere Jezero, che sta esplorando da febbraio di quest’anno. Le tracce sono state rilevate nel letto roccioso che, a quanto pare si è formato a causa della solidificazione del magma.

Lo scoperta effettuata da Perseverance è stata annunciata a New Orleans durante un meeting dell’American Geophysical Union.

Secondo quanto annunciato questa scoperta contribuirà a capire l’evoluzione del cratere Jezero, inoltre questa scoperta può aiutare a capire se le rocce presenti sul pianeta possano avere segni di vita presente o passata.

Ora si attenderà che nei prossimi anni arrivino sulla Terra i campioni raccolti dal rover. Perseverance, al momento, ha riempito 6 delle 43 provette a disposizione per la raccolta dei campioni.

Perseverance inoltre aveva già effettuato delle analisi durante lo scorso mese. Infatti il 12 novembre aveva analizzato la roccia Brac che era stata selezionata nella regione denominata South Seitah.

Nel novembre scorso Perseverance aveva estratto campioni dalla roccia Brac

Questa analisi aveva portato a scoprire che questo tipo di roccia era composta da una quantità piuttosto elevata di cristalli di olivina, una quantità piuttosto insolita. Inoltre questi cristalli avevano la particolarità di essere incastrati all’interno di cristalli di pirosseni, che potrebbero essersi formati grazie al raffreddamento del magma.

A questo punto rimane solamente da capire dove si sono formate queste rocce di olivina. Secondo alcune ipotesi potrebbero essersi formate all’interno di un grande lago di lava, oppure all’interno di una camera magmatica.

Per comprendere meglio il processo di formazione di queste rocce occorrerà attendere i campioni estratti dal rover Perseverance. Anche se gli scienziati sono molto fiduciosi del fatto che si possano essere conservate delle forme di vita.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here