Chi è Josh Giddey, il rookie più giovane a raggiungere la tripla doppia in NBA

0
221

Nella notte il rookie degli Oklahoma City Thunders, Josh Giddey, ha contribuito alla vittoria con una tripla doppia da record: è il più giovane a riuscirci.

Quest’anno l’NBA ha accolto come sempre nuovi giocatori provenienti dai college americani o dai migliori campionati del mondo. L’uomo più atteso di questa stagione era Cade Cunningham, prima scelta assoluta del draft e giocatore che, come Lamelo Ball lo scorso anno, era considerato il miglior giovane in circolazione. Cade in questo avvio di stagione ha fatto un po’ di fatica a mantenere le promesse, a causa anche di una squadra, i Detroit Pistons, non all’altezza del suo talento e delle sue ambizioni.

Nel corso di un dicembre tutt’altro che positivo per Cade, altri rookie gli hanno rubato il proscenio. Il primo nella classifica del miglior debuttante è costantemente Franz Wagner, cestista tedesco selezionato dai Magic che sta dimostrando un talento fuori dal comune. A superarlo in questo mese ci sono stati anche i connazionali Scottie Burns (4a scelta del draft) e Evan Mobley (3a scelta al draft). Il quarto posto nella classifica dei migliori debuttanti è messo a rischio dalle ultime prestazioni del cestista australiano Josh Giddey, 19enne che nell’ultima uscita degli Oklahoma City Thunders ha fatto segnare la sua prima tripla doppia in carriera.

Leggi anche ->Tanzi e il Parma Calcio, una cavalcata indimenticabile: tanti successi e la ribalta internazionale

Josh Giddey: chi è il più giovane cestista a raggiungere una tripla doppia in NBA

Sesta scelta assoluta al draft dello scorso luglio, Giddey ha guadagnato minuti in campo a causa delle assenze dei Thunders. La squadra californiana ha creduto nel suo talento dopo averlo visto giocare lo scorso anno nel massimo campionato australiano con gli Adelaide’s 36ers. Nella stagione di debutto nel professionismo, Josh ha mantenuto una media di 10,9 punti, 7,5 assist e 7,4 rimbalzi a partita, dimostrando di avere una grande visione di gioco, una grande gestione del pick and roll ed un discreto tiro in penetrazione.

In questo inizio campionato Josh Giddey si è messo in mostra, mantenendo una media punti non eccellente ma segnalandosi per numerose doppie doppie. L’ultima realizzata con 0 punti, 10 assist e 10 rimbalzi. Ieri notte, però, Giddey è riuscito ad entrare nella storia della NBA facendo segnare la sua prima tripla doppia a soli 19 anni e 84 giorni. Con i 17 punti, 14 assist e 13 rimbalzi di ieri, non solo ha dato una grossa mano ai suoi nella vittoria contro i Dallas Mavericks, ma ha anche battuto il record di Lamelo Ball come più giovane giocatore della NBA ha far segnare una tripla doppia.

Il miglior giovane della passata stagione aveva battuto il record precedentemente detenuto da Markelle Fultz, facendo registrare la prima tripla doppia a soli 19 anni e 140 giorni. Fultz aveva abbassato l’asticella nel 2018 riuscendo a centrare la sua prima tripla doppia a 19 anni e 317 giorni, 10 in meno del fenomeno dei Mavericks Luka Doncic che aveva avvicinato il suo record nel 2019. Prima di Fulz il record era appartenuto a Lonzo Ball (fratello maggiore di Lamelo) che era riuscito nell’impresa di battere in precocità Lebron James. Il fenomeno di Akron aveva abbassato il record a 20 anni e 20 giorni nel 2005 e lo aveva mantenuto fino al 2017, l’anno in cui Ball lo aveva ritoccato di appena 5 giorni.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here