Dry January e tutti gli effetti positivi di un mese senza alcool: cosa cambia nella vostra vita?

0
169

Il Dry January è diventato negli ultimi anni sempre più popolare: le persone si concentrano sulla loro salute, seguendo un periodo detox dopo le abbuffate eccessive ed i tanti prosecchi delle feste natalizie. Ma cos’è di preciso il “gennaio asciutto”?

Il Dry January è una campagna di salute pubblica, diffusa dal 2014 in Europa e negli Stati Uniti, che esorta le persone ad astenersi dall’alcol per tutto il mese di gennaio, una pratica volta al benessere del proprio corpo che punta a riprendersi al 100%, eliminando qualsiasi tipo di alcolico. Insomma, tra i buoni propositi per l’anno nuovo l’idea del corpo come un tempio che va curato va sicuramente per la maggiore.

Ma cosa succede al nostro organismo se sta per un mese intero senza alcool? I benefici per la salute che si sono sempre sognati si avverano una volta per tutte?

Come riportato dal Daily Star, gli esperti del Priory Group, gruppo fornitore di strutture per la salute mentale nel Regno Unito che opera in oltre 500 siti con oltre 7000 posti letto, curando principalmente i disturbi della tossicodipendenza, hanno delineato cosa accade al nostro corpo privo di alcolici, settimana dopo settimana. Dalla pelle più chiara a un sonno più regolare, i benefici sono molti, eppure, secondo la ricerca condotta dal gruppo, la maggior parte delle persone crolla entro i primi sette giorni, perdendo tutti gli effetti positivi del Dry January.

Dry January

Settimana 1

Come detto prima, secondo gli esperti, nella prima settimana senza alcol è molto probabile che, se si è un bevitore abituale, si ceda inevitabilmente. Tuttavia, se si tiene duro, si noterà da subito, ad esempio, che il ritmo sonno-veglia inizia a regolarizzarsi, provocando tuttavia una (probabile) maggior difficoltà ad addormentarsi: l’alcool fa cadere più velocemente in un sonno immediato dettato dalla stanchezza che non dalla necessità di riposare, influendo così però negativamente sulla qualità del sonno che ne risente molto quando si beve.

Senza nemmeno un cocktail in corpo, però, si faranno anche scelte migliori con il cibo, molto probabilmente evitando il classico cibo spazzatura da fast food. Il nostro organismo sarà anche molto più idratato; sei bicchieri di vino fanno perdere, all’incirca, 19-24 bicchieri d’acqua, il che significa avere un apporto decisamente basso che rende vano l’obiettivo vano di assumere almeno due litri d’acqua. Inoltre, se si eliminano vino e birra, sin da subito si noterà un miglioramento sulla concentrazione: sarà più facile stare attenti perché ci si sentirà meno stanchi. Una conseguenza da non sottovalutare visti i tempi frenetici in cui viviamo.

Settimana 2

Dopo due settimane di pausa dall’alcol, si inizieranno a sentire tutti i benefici di un sonno e di un’idratazione migliori e più attenta. Ci si sentirà anche meglio in generale, con un umore più stabile, ma anche la propria pelle migliorerà, oltre ad avere il nostro corpo un aspetto meno gonfio e più sano.

Se fate parte di quella grande categoria di persone sfortunate che soffrono di reflusso o bruciore di stomaco, vedrete in due settimane una riduzione anche di questi sintomi. E’ noto che l’alcol irrita il rivestimento dello stomaco, favorendone il bruciore.

Settimana 3

In questa fase, la pressione sanguigna si abbassa e ringrazia, ma anche l’apporto energetico di calore assunte fa altrettanto: secondo lo studio, non bevendo sei pinte di birra a settimana, si risparmiano all’incirca 3.240 calorie, mentre, per sei bicchieri di vino, se ne risparmiano quasi 3000. Se a questo si accompagnano delle migliori scelte alimentari, si è sulla buona strada per un fisico più snello e sano.

Settimana 4

A questo punto, non solo ci si può dare una pacca sulla spalla da soli per non aver mollato, ma probabilmente il nostro corpo sarà anche sprizzante di salute. La pelle avrà senza dubbio un aspetto migliore, anche grazie alla diminuzione di eruzioni cutanee dovute all’acne e alla minore secchezza della grana del viso e non solo.

E come se non bastasse, si saranno risparmiati anche un sacco di soldi, il tutto condito da un aspetto asciutto e molto probabilmente da un umore migliore.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here