Arriva lo switch off, di cosa si tratta? Ecco chi dovrà cambiare telefono e sim

0
267

Presto molti utenti saranno costretti a cambiare smartphone e sim a causa dello switch off: di cosa si tratta e chi sarà coinvolto.

In questi mesi si è parlato a lungo dello Switch off del digitale terrestre. A rendere necessario il bombardamento comunicativo riguardante le televisioni è stata la necessità di informare tutta la cittadinanza non solo sul graduale oscuramento dei canali, ma anche sulla possibilità di accedere ad un bonus per il nuovo digitale terrestre o per il nuovo tv. Nei prossimi mesi avverrà però un altro switch off di cui sono stati informati a partire da novembre scorso solo alcuni utenti Tim.

Il messaggio che li avvisa dell’imminente spegnimento è stato mandato nuovamente in questo inizio anno e si legge quanto segue: “TIM avvierà il progressivo spegnimento della rete 3G, che sarà sostituita dalle tecnologie 4G e 5G. Poiché il tuo smartphone non supporta le chiamate con le nuove tecnologie, in assenza di rete 3G, userai la rete 2G per telefonare e inviare sms, ma non potrà più navigare contemporaneamente in Internet sulla rete 4G. Per fruire al meglio della qualità della rete TIM, ti suggeriamo di valutare la sostituzione del vecchio smartphone”.

Leggi anche ->Apple allerta i suoi utenti di attivare la nuova funzione: privacy a rischio

Arriva lo switch off anche sulle reti cellulari: di cosa si tratta e chi è coinvolto

Come successo per lo Switch off del digitale, anche in questo caso il cambiamento è spinto dalla necessità di implementare la nuova rete 5G. In alcune zone d’Italia per farlo sarà necessario eliminare le vecchie reti 3G e sostituirle con quelle nuove. Come avrete letto nel messaggio, per chi non ha esigenza o interesse di navigare su smatphone cambia poco, visto che potranno continuare a telefonare e inviare Sms utilizzando la rete 2G.

Per tutti coloro i quali utilizzano lo smarphone per andare sul web, invece, è giunto il momento di cambiare il vostro vecchio dispositivo con uno che supporti almeno la rete 4G con tecnologia voLTE. Dunque anche coloro che hanno uno smartphone 4G di prima generazione saranno costretti a cambiarlo con un modello più recente se vorranno continuare ad usufruire di un servizio internet veloce e affidabile.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here