Famiglie reali nel mondo: conoscete chi saranno i futuri regnanti? Oggi sono giovanissimi

0
480

Anche se piccolini e per nulla consapevoli dell’attenzione mediatica che li avvolge, in molti casi anche morbosamente, i futuri regnanti delle varie casate reali europee sono già sorvegliati speciali. Capire, soprattutto, che sovrani saranno, in base anche all’educazione ricevuta a corte, è un aspetto che non passa di certo inosservato. Da quello, anche se in minima parte, può dipendere, infatti, il futuro e l’assetto politico di un Paese.

George
Il piccolo George della Royal Family britannica: forse il più noto tra i futuri monarchi

Ma oltre il principino George, erede al trono britannico dopo il nonno Carlo ed il padre William, chi saranno i futuri monarchi di alcuni Paesi europei? E se non sapete nemmeno chi sia il piccolo George, non temete, il nostro viaggio inizia proprio da Buckingham Palace, al casato dei Windsor.

George, l’erede della famiglia più chiacchierata al mondo

Il tenero e dolce George di Cambridge o meglio, George Alexander Louis Mountbatten-Windsor, è nato a Londra il 22 luglio 2013, ha otto anni ed è un principe britannico, membro della famiglia reale britannica e terzo in linea di successione al trono dei sedici reami del Commonwealth.

È il primo genito di William, duca di Cambridge, e di sua moglie, la duchessa Kate e fratello della principessa Charlotte e del principe Louis, anche loro remotamente in linea di successione al trono. Grazie alla nascita di George, ben tre generazioni di eredi diretti al trono britannico sono contemporaneamente viventi, ma non è la prima volta che accade. Già nel 1894, 128 anni fa, si verificò una situazione simile negli ultimi sette anni di vita della regina Vittoria, fino al 1901 anno in cui si spense, con in linea di successione diretta suo figlio Edoardo, suo nipote Giorgio e il suo bisnipote Edoardo.

Ma oltre alle curiose similarità con i regnanti del passato, proprio quell’attenzione asfissiante e morbosa, dettata specialmente dal primo figlio messo al mondo dai duchi di Cambridge, ha condotto ad un suicidio del tutto inaspettato. Kate venne ricoverata, dopo aver scoperto di essere incinta,  in ospedale a causa di frequenti malesseri mattutini; durante questo periodo due conduttori radiofonici australiani fecero uno scherzo all’ospedale dove era ricoverata la Duchessa e riuscirono a ottenere dall’infermiera incaricata di assisterla delle informazioni riservate, creando uno scandalo a corte, e non solo, di dimensioni mastodontiche.

Fu la notizia più chiacchierata del momento: una crepa aveva irreversibilmente indebolito la privacy della famiglia reale. Due settimane più tardi, Jacintha Saldanha, l’infermiera che aveva risposto al telefono, non reggendo forse il peso del suo “errore” si suicidò, immaginando di aver ormai perso il lavoro.

Futuri regnanti

Leonor di Borbone-Spagna, principessa delle Asturie

La principessa Leonor è nata a Madrid il 31 ottobre 2005, ha 16 anni ed è la prima figlia di Filippo VI di Spagna e di sua moglie, la regina Letizia. Come erede al trono di Spagna ha, fra gli altri, il titolo di Principessa delle Asturie, il principale titolo onorifico che spetta all’erede al trono di Spagna.

Dal 2014 la sua ascesa al trono si è concretizzata maggiormente: il 18 giugno 2014, infatti, il re Juan Carlos I, suo nonno, ha abdicato. In base alla Costituzione spagnola del 1978 Leonor è diventata ufficialmente erede al trono di Spagna, dopo che suo padre è stato incoronato.

In mancanza di un figlio di sesso maschile, la costituzione spagnola prevede la legge semi-salica, che privilegia, infatti, il maschio alla femmina nella linea di successione al trono, Lenor fa parte delle cinque principesse che potrebbero in futuro regnare in Europa, con Estelle di Svezia, Estelle di Svezia, Ingrid Alexandra di Norvegia, Elisabetta del Belgio e Caterina Amalia dei Paesi Bassi.

Se Leonor sarà la futura monarca spagnola, diventerà la prima regina regnante di Spagna dai tempi di Isabella II, che regnò dal 1833 al 1868.

Estelle di Svezia, la principessa dei primati

Estelle, duchessa di Östergötland, è nata a Stoccolma, 23 febbraio 2012 e tra meno di un mese compirà 10 anni. È la figlia primogenita della principessa ereditaria Vittoria e del marito, Daniel Westling; attualmente è seconda in linea di successione al trono di Svezia, dopo la madre Vittoria.

Estelle ha raggiunto un primato importantissimo per le future principesse del casato reale: è la prima donna nella storia della Svezia a nascere con il diritto di ereditare il trono che non può essere acquisito dalla successiva nascita di un erede maschio, ma non solo. Lei è anche la prima principessa nella storia della Svezia a nascere col titolo di erede apparente.

Le sole tre principesse di Svezia prima di Estelle nate in prima linea per il trono erano tutte ereditiere presunte alla loro nascita: Cristina (che alla fine divenne regina regnante), Edvige Sofia (che fu sostituita da un fratello minore), e la madre di Estelle, la quale perse il diritto alla nascita del fratello Carlo Filippo nel 1979 e poi divenne definitivamente principessa ereditaria con la modifica della legge svedese di successione del 1º gennaio 1980.

Catharina-Amalia, la rivoluzionaria principessa d’Orange

Catharina-Amalia, principessa d’Orange è nata a L’Aia il 7 dicembre 2003, neo diciottenne, è l’erede al trono del Regno dei Paesi Bassi, nonché la maggiore delle tre figlie del re Guglielmo Alessandro dei Paesi Bassi e della regina consorte Máxima Zorreguieta Cerruti.

La futura regina d’Olanda, però, aveva fatto parlare di sè lo scorso giugno per una sua scelta rivoluzionaria: ha rifiutato l’indennità annuale di 1,6 milioni prevista al raggiungimento della maggiore età nei Paesi Bassi. La legge riconosce da sempre la spettanza, pertanto sarebbe anche legittimo il denaro ricevuto, come da tradizione, eppure la primogenita di re Guglielmo Alessandro e Maxima avverte di non aver fatto nulla al momento di così importante per il proprio Paese per meritare quei soldi.

In una lettera recapitata al Primo ministro olandese, Mark Rutte, Catharina ha spiegato dettagliatamente i motivi della sua rinuncia: “Il 7 dicembre 2021 compirò 18 anni e, secondo la legge, riceverò un’indennità. La cosa mi mette decisamente a disagio, almeno fino a quando potrò offrire così poco in cambio, a maggior ragione in un momento in cui altri studenti stanno vivendo un periodo molto più difficile a causa del Covid”.

Jacques di Monaco, il figlio della malinconica Charlene

Jacques Honoré Rainier Grimaldi è nato a Monaco il 10 dicembre 2014, ha 7 anni, figlio del principe Alberto II e della principessa Charlène, è il futuro erede al trono del Principato di Monaco. Ha una sorella gemella, la principessa Gabriella, nata due minuti prima di lui. Quando salirà al trono diventerà Giacomo II di Monaco, se desidererà utilizzare il suo primo nome.

Malgrado l’agiatezza, la vita del piccolo Jacques e della sorella Gabriella è al centro del turbine mediatico a causa delle condizioni di salute della principessa Charlene, madre dei due gemelli. La Wittstock, infatti, è rientrata a Monaco solo a novembre, dopo essere stata per più di dieci in Sud Africa a causa di una brutta infezione all’orecchio, al naso e alla gola. Le sue condizioni di salute sono ancora oggi avvolte nel mistero e molti ipotizzano che in realtà, dietro alla malattia di Charlene, ci sia in corso una separazione tra lei ed Alberto.

Charlene, inoltre, ha potuto vedere al momento i suoi due bambini solo durante le vacanze natalizie, proprio per questo  da alcuni giorni si parla perfino di un piano, poco carino, per sostituire Charlene in caso di divorzio o nel caso in cui i suoi problemi di salute la costringano a rimanere ancora distante dalla corte e dai riflettori, ma soprattutto lontano dai gemelli. E’ dato per certo, infatti, che Carolina e Stefania, le zie di Gabriella e Jacques, prenderebbero il posto della principessa, divenendo in pratica entrambe mamme per Gabriella e per il futuro re del Principato di Monaco.

Amalia di Lussemburgo

Amalia Gabriela Maria Teresa di Nassau è nata il Lussemburgo il 15 giugno 2014 ed è la primogenita del principe ereditario Félix di Lussemburgo e di Claire Margareta Lademacher. Nipote del Granduca Enrico di Lussemburgo, la principessa Amalia è, tuttavia la quarta in linea di successione al trono.

Suo zio, il fratello maggiore di Félix, il Granduca ereditario del Lussemburgo Guglielmo, infatti, è l’attuale erede al trono; dopo di lui, la linea di successione prevede il primogenito di Guglielmo, Carlo di Lussemburgo, nato il 10 maggio 2020, il padre Félix ed, infine, la principessina Amalia.

Ingrid Alexandra di Norvegia, una regina dopo secoli

La principessa norvegese, Ingrid Alexandra di Norvegia è nata ad Oslo il 21 gennaio 2004, ha appena compiuto 18 anni ed è la figlia primogenita del principe ereditario Haakon di Norvegia e della principessa Mette-Marit di Norvegia, quindi seconda nella linea di successione al trono.

Grazie alla modifica nel 1990 della legge salica per introdurre la primogenitura assoluta, criterio di successione mediante il quale il figlio maggiore del sovrano succede al trono, indipendentemente dal sesso, la sua posizione è rimasta invariata dopo la nascita nel fratello Sverre Magnus, nato il 3 dicembre 2005.

Proprio per questo, Ingrid Alexandra diventerà la prima regina regnante di Norvegia da Margherita I di Danimarca, che regnò sulla Norvegia, sulla Danimarca e sulla Svezia dal 1388 fino alla sua morte nel 1412.

Elisabetta del Belgio, duchessa di Brabante

Elisabetta del Belgio, duchessa di Brabante,  è nata ad Anderlecht, 25 ottobre 2001), ha 20 anni ed è la legittima erede al trono belga. È la maggiore dei figli del re Filippo e della regina Mathilde; ha acquisito la sua posizione e il titolo ducale dopo che suo nonno, re Alberto II, ha abdicato in favore di suo padre il 21 luglio 2013.

Anche lei, grazie alla rimozione della legge salica, raggiungerà un preziosissimo primato: al momento della nascita del fratello Gabriele, nel 2003, Elisabetta non ha perso il secondo posto nell’ordine di successione al trono del Belgio. Diventerà dunque la prima regina sovrana dei Belgio al termine del regno di suo padre Filippo, mentre le altre regine ebbero il titolo di consorti. Entra così, anche lei, a pieno titolo nella generazione del cambiamento, insieme alle principesse. Estella, Caterina Amalia, Ingrid Alexandra e Leonor.

Cristiano di Danimarca

Con il principe danese, non Amleto, arriviamo alla fine della lista dei futuri regnanti in Europa. Cristiano di Danimarca, conte di Monpezat, è nato a Copenaghen il 15 ottobre 2005, ha 16 anni ed è il primogenito del principe ereditario Federico e della principessa ereditaria Mary. È uno dei nipoti della regina Margherita II e del principe Henrik. Ha un fratello minore, il principe Vincent, e due sorelle minori, la principessa Isabella e la principessa Josephine. È secondo nella linea di successione al trono di Danimarca, dopo suo padre

Nonostante sia ancora giovane, ha già assaporato la vera e propria vita di corte, partecipando ad alcuni impegni ufficiali della famiglia reale. Cristiano, infatti, ha preso parte al suo primo impegno reale ufficiale nel 2008 quando intervenne all’apertura della nuova casa dell’elefante allo Zoo di Copenaghen con suo nonno, il Principe Henrik, che è il patrono dello zoo e che pose la prima pietra per la nuova casa degli elefanti nell’ottobre 2006; ma è stato lui ad aprire la casa degli elefanti premendo un pulsante su una console interattiva. Gli elefanti furono un regalo del Re e della Regina della Thailandia alla Regina ed al Principe consorte durante la loro ultima visita in Thailandia.

Il 17 novembre 2010, inoltre, ha accompagnato la madre e il nonno all’inaugurazione di un dipinto del Principe Ulrico di Danimarca al Castello di Rosenborg. L’11 gennaio 2012, invece, insieme alla nonna, ha rivelato un quadro raffigurante suo padre, sua nonna e se stesso, realizzato per festeggiare i 40 anni di trono della regina Margherita II.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here