Fuorigioco in 3 secondi: la Fifa pronta a lanciare una nuova tecnologia rivoluzionaria

0
145

La Fifa è pronta a lanciare una nuova tecnologia che permetterà di stabilire il fuorigioco in tre secondi, in modo assolutamente accurato.

Sin da quando il calcio è diventato non solo un evento sportivo, ma anche un evento televisivo, con programmi che analizzano l’andamento dell’incontro e giudicano le decisioni prese dalle terne arbitrali, quello dell’ufficiale di gara è un lavoro decisamente più duro. Gli spettatori sugli spalti spesso non riescono a vedere bene cosa succede in campo ed il perché venga fischiato un fallo o un fuorigioco e questo porta non solo a contestare la decisione, ma a vedere nella stessa una volontà di sfavorire la squadra in questione.

In questi anni, quantomeno dal punto di vista della trasparenza delle decisioni, sono stati fatti dei passi avanti. Il Var ha annullato buona fetta degli errori commessi dai direttori di gara per errato posizionamento o per velocità dell’azione compiuta. Gli addetti alla revisione, infatti, allertano il direttore di gara, il quale ha facoltà di decidere di andare a rivedere l’episodio per stabilire se c’è stato un errore di giudizio.

Al var si aggiunge la gol line tecnology, ovvero un sensore che permette di stabilire con assoluta certezza che il pallone ha varcato per intero la linea. Questa tecnologia ha di fatto annullato gli errori nell’assegnazione di gol, episodi come quello di Appiah in Milan-Juve, ad esempio, non si possono più verificare.

Leggi anche ->Storico oro olimpico nel curling misto: chi sono Amos Mosaner e Stefania Constantini

Fuorigioco in 3 secondi, la nuova tecnologia che vuole lanciare la Fifa

Anche con le due tecnologie sopracitate non c’è la perfezione nel giudizio e non sono stati eliminati gli errori di valutazione. Questo perché la decisione finale spetta all’arbitro e, in quanto essere umano, è possibile che il suo giudizio sia errato. Inoltre l’introduzione del Var ha portato a dei rallentamenti del gioco che in alcune occasioni possono essere fastidiosi sia per i giocatori che per il pubblico. Per questo la Fifa, dopo averla provata al mondiale per club, vuole portare al mondiale in Qatar una tecnologia che permette di stabilire il fuorigioco in 3 secondi.

Leggi anche ->Shaquille O’Neal terrorizza i gorilla negli zoo di tutto il mondo: “Ogni volta che mi vedono…”

In questo modo il var sarebbe utilizzato solo per controllare possibili falli da rigore e dunque l’azione di gioco sarebbe spezzettata meno. A chi lamenta che l’introduzione di una nuova tecnologia per prendere decisioni possa automatizzare troppo il tutto, Pierluigi Collina risponde: “Immagino già i titoli dei giornali ‘Robot offside’ o qualcosa di simile. Ma non si tratta di questo. Abbiamo già visto che la tecnologia è uno strumento utilizzato dagli esseri umani. Non ci sarà nulla che sovrasterà il giudizio del direttore di gara che si trova sul campo. Gli arbitri continueranno ad essere responsabili assoluti delle decisioni prese”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here