Terrore per Elton John, guasto al suo jet privato a 3000 metri d’altezza: cosa è successo?

0
221

È stato uno spavento bello intenso quello che Elton John ha subito mentre si trovava a bordo del suo jet privato, che si trovava a circa 3000 metri di altezza. Il jet privato avrebbe subito un guasto idraulico è stato costretto ad un atterraggio di emergenza.

Ma come sono andate esattamente le cose? Scopriamolo assieme.

elton john aereo
Elton John scende dall’aereo

Leggi anche -> “L’ho quasi ucciso”: la sconvolgente rivelazione di Ed Sheeran

Il dramma del cantante di ‘Rocketman’ è cominciato poco dopo le 10.20 della mattinata di lunedì quando il velivolo da 66 milioni di sterline ha lasciato l’aeroporto direzione New York.

A circa un’ora dalla partenza il jet privato ha subito un guasto idraulico e il pilota è stato costretto a fare un’inversione a U mentre si stava avvicinando alla costa dell’Irlanda meridionale.

Il pilota è riuscito a rientrare a Farnborough e ha fatto in modo da inviare un messaggio via radio sul controllo del traffico aereo al fine di poter avvertire di un atterraggio di emergenza.

Sul posto sono giunti, verso le 11.20 ambulanze e polizia. Sul posto inoltre sono arrivati anche i vigili del fuoco di ben sei stazioni e la pista è stata sgomberata all’istante.

L’idraulico Philip Thomson, che stava lavorando quando ha visto incombere il Bombardier Global Express di Elton John, ha detto: “Il tempo terribile e le raffiche di vento hanno reso quasi impossibile l’atterraggio. Sono stati due tentativi di atterraggio falliti”. Ed è stato proprio quello dell’atterraggio il momento più teso per il baronetto e lo staff sul suo aereo.

Ovviamente la folla presente all’aeroporto ha trattenuto il fiato quando si è saputo che l’aereo di Elton John si trovava in difficoltà. Solamente al terzo tentativo di atterraggio il pilota è riuscito a fare un atterraggio più piatto grazie anche al fatto che il vento era diminuito.

In questi giorni la tempesta Eunice si è abbattuta in maniera molto violenta sul Regno Unito, con raffiche che sono arrivate a 200 km/h. Ed è stata proprio questa tempesta che ha colto il jet privato di Elton John, mentre si stava recando a New York per un concerto al Madison Square Garden.

Il cantante di ‘I’m Still Standing’ era visibilmente scosso, una fonte anonima ha detto: “Elton era scosso, è stata una corsa da brivido. Ma ha messo da parte ogni angoscia per risalire su un aereo. Per Elton lo spettacolo deve andare avanti”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here