“Per sbaglio l’ho lasciato privato fino a ora”: su YouTube spunta un nuovo video dell’attacco alle Torri Gemelle

0
2292

Un nuovo incredibile video sull’attacco alle Torri Gemelle dell’11 settembre 2001 è stato pubblicato su YouTube a poco più di vent’anni dal terribile attentato, dove persero la vita quasi 3000 persone.

Il filmato, che dura circa 9 minuti, è stato caricato sul celebre sito di condivisione di video da Kevin Westley nel corso della scorsa settimana e ha ottenuto ben 522mila visualizzazioni.

Ma la particolarità di questo clip inedito mostra l’attacco al World Trade Center da una prospettiva diversa rispetto a tutti gli altri video che circolano in merito.

Infatti questo video è stato girato da una barca e mostra il secondo aereo che colpisce la Torre Sud diciassette minuti dopo l’attacco alla Torre Nord.

Guarda il video:

La prima parte del video mostra l’incendio che ha devastato la prima Torre, si vede l’autore del video zoomare verso l’incendio facendo vedere i fogli di carta che danzano nella corrente generata dalle fiamme.

Ma al secondo minuto del video Kevin Westley ha fatto in tempo per allargare la panoramica per catturare in tempo il secondo aereo che impatta contro la Torre Sud, tra le urla di terrore delle persone che si trovano con lui a bordo della nave.

A questo punto la domanda che si sono fatti molti di coloro che hanno visto la nuova clip, e quella che molto probabilmente si sarebbe fatto chiunque, è semplicemente perché questo utente abbia aspettato così tanto tempo prima di caricare il filmato.

Infatti tra i commenti al video si può leggere: “Perché Kevin ha impiegato più di 20 anni per caricare il video della miglior qualità degli attacchi dell’11 settembre?”.

“Ho visto morire in un istante 2763 persone”: il racconto dell’autore del video

A quel punto è intervenuto in merito proprio l’autore del video, Kevin Westley, che ha spiegato di aver pubblicato questo video già negli anni duemila, ma di averlo lasciato privato per errore. Ora, a distanza di così tanto tempo, si è accorto che il video era privato e lo ha reso pubblico.

L’autore del video ha spiegato nel suo lungo post a corredo del video: “In un solo istante ho visto morire 2763 persone e 25mila feriti”.

Kevin ricorda di essere stato investito dalla polvere del crollo e di aver visto la foto di un bambino: “Ora mi chiedo se ho guardato in quell’occasione la foto di un orfano”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here