Zelensky e la più grande differenza con Putin: uno sketch del Presidente ucraino ritorna in auge – VIDEO

0
973

Da svariati giorni su tutti i canali social e non solo sta girando un vecchio video che vede l’attuale Presidente ucraino Volodymyr Zelensky rifarsi alle sue origini ebraiche.

In questo sketch risalente al 2016 si vede Zelensky con altri membri (il termine casca a fagiuolo) comici mimare un’improvvisazione a quattro mani al pianoforte con un’altra parte del loro corpo (provate a intuire quale).

La scaletta che il gruppo comico aveva eseguito prendeva in considerazione pezzi come ‘Habanera’, ‘Chopsticks’ e il classico ebraico ‘Hava Nagila’.

Eppure tutto questo anziché screditarlo del tutto come uomo di potere lo ha reso molto più “avvicinabile”, rispetto ad esempio ai meme che circolano su Putin, come quello celebre dove si vede il leader russo a torso nudo su un cavallo.

La professoressa Jennifer Mercieca, del dipartimento di comunicazione dell’Università del Texas, ha spiegato al ‘Washington Post’ che il leader ucraino viene visto come una persona più “avvicinabile” rispetto a Putin, che “viene ritratto come un leader autoritario che richiede obbedienza e rispetto”.

“Si è rivelato un leader senza paura”, l’esperta interpreta i video del comico Zelensky

La Mercieca ha inoltre aggiunto che queste clip di Zelensky “sembrano molto più eroiche”. In effetti mostrano “un ragazzo medio, un comico, che qualcuno avrebbe visto più simile a un giullare di corte rivelarsi essere un leader senza paura”.

Ovviamente sul web questo aspetto di Zelensky ha fatto scatenare l’ilarità, ma anche una sorta di ammirazione verso l’attuale presidente, tanto che un utente su Twitter scrive: “Chi non ha mai suonato ‘Hava Nagila’ al pianoforte con i genitali sul palco e poi ha guidato il proprio paese contro un’invasione straniera?”.

Oltre che comico da sketch, Zelensky è anche un attore e come attore ha preso parte al film ‘Love in the Big City 2’, ora bandito dalla nazione perché viola il rispetto di alcune disposizioni di legge sulla cinematografia ucraina. Poco importa se in quel film c’era l’attuale Presidente.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here