“Cristo potrebbe tornare in qualsiasi momento”: ii predicatori evangelici, la guerra in Ucraina e la fine dei tempi

0
451

La guerra in Ucraina, com’era prevedibile, ha scatenato i religiosi più radicali che vedono in questo terribile evento un segno profetico dell’avvicinarsi della fine dei tempi.

Una rappresentazione dei quattro cavalieri dell’apocalisse

Questo era già avvenuto, a dire la verità, quando nel 2020 scoppiò la pandemia da Covid-19 e in questo caso molti si erano uniti al predicatore russo Vissarion, raggiungendolo nella taiga siberiana in una città ecologica, poco prima del suo arresto lo scorso anno.

Quindi non c’è da meravigliarsi che molti predicatori stiano calcando la mano sugli eventi mondiali.

Questo è il caso del predicatore evangelico della ‘Harvest Christian Fellowship’ Greg Laurie. Con la Bibbia alla mano, Laurie ha affermato che sia la guerra sia la pandemia sono segni dell’imminente ritorno di Gesù sulla Terra.

Dalle sue parole si evince la profonda convinzione del pastore: “C’è qualche significato profetico in quello che sta accadendo in Ucraina?” si chiede.

“Io credo di sì. Credo che Cristo potrebbe tornare in qualsiasi momento”.

pastore evangelico greg laurie
Il predicatore evangelico della ‘Harvest Christian Fellowship’ Greg Laurie

Seguendo alla lettera la Bibbia Greg Laurie ha affermato che “Gesù ha detto che ci saranno guerre e rumori di guerre”.

Per poi continuare il suo discorso affermando: “Ci sarà una guerra su una scala che non vedevamo da molto tempo. Se il coronavirus non è una piaga, non so cosa possa essere: una piaga globale”.

A questo punto il discorso del pastore evangelico si ripiega sull’avvento dell’Anticristo, che “arriverà sotto forma di un leader mondiale”.

L’Anticristo arriverà sotto forma di un leader mondiale: ecco le interpretazioni evangeliche

Ovviamente le dichiarazioni del pastore Laurie sono da prendere come un’interpretazione delle Scritture molto personale. Come è ben risaputo nel mondo delle chiese evangeliche ogni pastore ha le sue idee in merito a quello che accade nel mondo calandolo in rapporto alle Scritture.

Questo vale ad esempio per il celebre pastore Benny Hinn, che in questi giorni sta portando avanti le sue famose ‘crociate’ proprio per la questione relativa alla guerra in Ucraina, che sembra essere stata già predetta da lui stesso.

E in quello che non sono riusciti gli analisti internazionali, per i quali la guerra in Ucraina era francamente imprevedibile (nonostante le avvisaglie date dai servizi segreti statunitensi), ci sono riusciti i predicatori radicali.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here