Rai, ancora polemiche: sotto il mirino Monica Maggioni e il suo ex – cosa è successo?

0
1957

In molti si sono interrogati circa la presenza di Micalessin in Rai. Inviato in Ucraina più volte, infatti, non aveva il sottopancia che indica la testata di appartenenza lasciando intendere che fosse un dipendente della tv di stato sebbene non sia così. Le polemiche interne, e non, sull’atteggiamento di Monica Maggioni, ex fidanzata di lui

Bollono polemiche nel pentolone Rai, ma anche quello dell’USIGRai, il potente sindacato dei giornalisti della tv statale.

fidanzato-monica-maggioni-micalessin

La questione ruota attorno a una domanda, posta in evidenza da vigilanzatv.it e ripresa da Dagospia:

“Perché la Rai continua a ricorrere a risorse esterne in Ucraina? Ha forse ritirato le inviate e gli inviati?”. Una domanda che non suona per niente come casuale, ma sembra ben riferita a certe pratiche consolidate di chi, in Rai, ci mangia e fa mangiare.

Rai, ancora polemiche: sotto il mirino Monica Maggioni e il suo ex – cosa è successo?

E spunta il riferimento diretto, nell’articolo al Tg1 e a Monica Maggioni, che ha più volte dato nell’occhio per aver fatto un importante ricorso a giornalisti freelance come Valerio Nicolosi di Micromega a Kiev e altri esterni, si legge nell’articolo, per le notizie dal fronte.

Fra i nomi esterni chiamati a raccontare, al TG1, il conflitto russo-ucraino, ieri 16 marzo 2022 sia nell’edizione della mattina che della sera è andato in onda Gian Micalessin del Giornale. 

Il giornalista, in collegamento dalla città di Henishek nell’Ucraina meridionale, non aveva però il sottopancia, utilizzato dagli inviati come riferimento alla testata di appartenenza, quasi che Micalessin fosse inviato Rai. 

gian-micalessin-monica-maggioni

A quanto emerge Micalessin, pur essendo, indubbiamente, un giornalista estremamente preparato sulla questione, è l’ex fidanzato della Maggioni. Quest’ultima, nonostante la fine della relazione, lo coinvolge in ogni progetto possibile e immaginabile.

Una sorta di legame che non si spezzerà mai, insomma. E vigilanzatv.it cita un esempio recente, riferendosi al programma Sette Storie della Maggioni in cui compare Micalessin.

Quando Micalessin attaccava la Rai

Un sodalizio, più che una collaborazione, come dimostrato dal forzato coinvolgimenti di lui dalla Maggioni in ogni progetto possibile e dal modo in cui Micalessin la difese quando la Rai non mise in onda la controversa intervista al presidente siriano Assad, accusando la Rai di “cialtronaggine”.

Non è dunque passata inosservata, per niente, la sua apparizione su Rai1, e che nelle ultime ore ha visto apparire tantissimi commenti sul web che facevano allusione a come la Maggioni abbia sistemato “anche” lui, con riferimento a una pratica, insomma, consolidata, di trovare un cantuccio caldo un po’ a tutti. A tutti coloro siano nella cerchia, meglio.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here