Addio a Don Matteo: ecco perché Terence Hill ha lasciato

0
880

La tredicesima stagione di ‘Don Matteo’ è ormai vicinissima e, come già annunciato nei mesi scorsi, sarà l’ultima ad avere come protagonista Terence Hill nei panni del Don. Dopo alcune puntate verrà sostituito da Raul Bova, che vestirà i panni di Don Massimo.

Solitamente la Rai mandava in onda le nuove stagioni della popolare fiction da Gennaio; per quest’anno a sostituire ‘Don Matteo’ ad inizio anno è stata la serie ‘Doc – Nelle tua mani’, che ha riscosso un ampio successo. L’uscita dell’iconico ‘Don Matteo’ è programmata per Giovedì 31 Marzo 2022.

Gli appuntamenti saranno dieci, uno a settimana – anche se con molta probabilità Rai proporrà alcuni episodi bi-settimanali.

L’addio di Terence Hill

Finalmente, dopo mesi di silenzio, Terence Hill ha deciso di parlare dei dettagli del suo addio; a quanto pare uno dei motivi sarebbe l’emittente stessa. Nella sua intervista esclusiva per ‘Tv Sorrisi e Canzoni’ l’attore ha spiegato di essersi trattato di una scelta necessaria ed inevitabile.

Al momento l’attore si trova negli Stati Uniti, a Malibù. Data la pausa dal lavoro, ha deciso di volare via dall’Italia per andare a far visita al figlio e sembra avere intenzione di stabilirsi lì, almeno per il momento, dato che ha preso in affitto una piccola abitazione.

Durante l’intervista ha spiegato di essersi affezionato molto al personaggio di Don Matteo, interpretato per così tanti anni: “Mi sono affezionato al personaggio, ho stretto dei legami molto forti e tutti sono diventati per me una vera famiglia. Di nascosto sono riuscito a portare un po’ di Trinità in Don Matteo. Penso per esempio alla sua furbizia o al suo modo di sfottere simpaticamente il maresciallo Cecchini. Ma in futuro perché no? Potrei prendere parte a dei camei“.

Inoltre si è complimentato con Raoul Bova, che prenderà, in un certo senso, il suo posto nel cast: “Penso che sia l’attore migliore che abbiamo in Italia. Questa è stata una loro scelta, ma penso che avrebbero potuto lasciare il personaggio, cambiando solamente l’interprete”.

Il perché della decisione

Infine ha rivelato il perché della decisione di ‘spogliarsi’ dal ruolo di Don. Lo ha espresso senza troppi giri di parole: “Ci pensavo già da un po’, non avrei voluto smettere di fare Don Matteo, avrei solo voluto farlo in maniera diversa perché i tempi sul set erano molto impegnativi. Durante le riprese di questa ultima stagione le giornate erano lunghissime e dormivo cinque ore per notte. Bellissimo, per carità, ma anche stancante. Avrei voluto trasformare la fiction in quattro film all’anno, ma la Rai ha detto no“.

Una grossa frecciatina quella lanciata alla Rai: “A loro serve la serie lunga per ottimizzare i costi. A distanza di cinque mesi posso dire che è la scelta giusta, visto che comunque al personaggio non avrei potuto dare altro“.

 

Nonostante i lievi dissapori, la Rai ha salutato l’iconico volto di ‘Don Matteo’ sulla pagina ufficiale Instagram, con un breve tributo video.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Don Matteo (@donmatteorai)

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here