Wi-Fi dalla Terra alla Luna entro due anni: non è fantascienza – tutti i dettagli

0
141

Portare la connessione Wi-Fi fino alla Luna può apparire come fantascienza: ma il progetto esiste e dovrebbe essere ultimato in due anni.

La corsa alla scoperta e alla conquista dello spazio da parte degli Stati Uniti è ricominciata grazie al progetto di Elon Musk Space X. L’Europa e la Cina lavorano anche loro ai propri progetti spaziali ed è plausibile che nei prossimi anni l’attenzione dei privati verso questo settore possa essere ancora maggiore. In una simile prospettiva commerciale, la costruzione di un sistema di comunicazione veloce ed efficiente è essenziale.

Per questa ragione ci sono diverse aziende private che stanno lavorando ad un progetto per potenziare le possibilità di comunicazione e di osservazione dello spazio circostante alla Terra. Attualmente la start up europea Plus Ultra Space Outpost e Space X di Elon Musk stanno lavorando ad un satellite in grado di migliorare le comunicazioni nello spazio. Il progetto più interessante, però, è quello portato avanti dalla start up americana Aquarian Space: l’azienda vuole infatti stabilire una connessione internet Wi-Fi stabile sulla Luna.

Connessione Wi-Fi sulla Luna: tutti i dettagli sul progetto che dovrebbe essere completato entro 2 anni

Acquarian Space ha ricevuto fino ad ora quasi 700 mila dollari di finanziamento per portare a termine il satellite che sarebbe in grado di stabilire una connessione Wi-Fi stabile sulla luna. Tra i maggiori investitori c’è il fondo Draper Associate, ovvero lo stesso che ha finanziato in parte il progetto Space X. Ci troviamo dunque di fronte ad un progetto concreto e con basi economiche solide.

Della prossima missione ha parlato con la stampa il Ceo di Aquarian Space, Kelly Larson: “Nel 2021 c’erano 13 tra moduli orbitali, sonde e rover sulla Luna e attorno ad essa. Entro il 2030 ce ne saranno 200 che contribuiranno a creare un’economica lunare multimilionaria. Questo però non si potrà verificare senza una solida e affidabile comunicazione Terra-Luna”.

Il primo satellite, chiamato Solnet, verrà mandato nello spazio e si fermerà davanti alla parte visibile della Luna nel 2024. Questo garantirà una connessione Wi-Fi da 100 megabit per secondo e dunque permetterà di avere un collegamento internet stabile per tutti coloro che opereranno in quella zona. L’anno seguente verrà inviato un secondo Solnet che amplierà la connessione anche al lato sud della Luna.

Grazie ai due satelliti sarà dunque possibile velocizzare la trasmissione di pacchetti dati e anche di video di grandi dimensioni, dimezzando i tempi di ricezione sulla terra. Un altro obiettivo della start up è quello di poter monitorare con precisione anche le condizioni meteo e per acquisire dati scientifici sul satellite della Terra. In futuro l’idea è quella di espandere il sistema di comunicazione sino a Marte.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here