“Sembravo un personaggio di Monsters & Co”: quando la chirurgia estetica fallisce (e diventa pericolosa)

0
652

Molte ragazze decidono di sottoporsi al giorno d’oggi a piccoli trattamenti di chirurgia estetica; uno degli interventi più comuni è quello del lip filler, una pratica abbastanza sicura a cui molte persone si rivolgono sentendo di avere delle labbra troppo sottili.

Anche Kailee Jones pensava che le sue labbra fossero troppo sottili in confronto al resto del suo viso, per questo ha deciso di provare il lip filler per la prima volta. Purtroppo ha dovuto pentirsi della sua decisione subito dopo delle piccole iniezioni da 1ml sul labbro inferiore e superiore.

Dopo un’ora dall’appuntamento, le labbra della 23enne hanno iniziato a gonfiarsi rapidamente, fino a raggiungere una grandezza otto volte superiore alla loro grandezza naturale. Si è sicuramente trattato di una grave reazione allergica. Secondo quanto riportato dal ‘The Mirror’, la giovane ha provato ad applicare del ghiaccio per minimizzare il gonfiore ma sembra che la situazione sia soltanto peggiorata.

A 48 ore dall’iniezione, Kailee -originaria di Philadelphia, USA- non riusciva più a parlare o bere normalmente a causa delle enormi, gonfie labbra. Adesso ha condiviso le sue scioccanti immagini per sensibilizzare le persone sui possibili rischi di reazioni allergiche ai filler.

Ho sempre avuto le labbra sottili e sparivano quando sorridevo, quindi volevo adattarle un po’ di più al mio viso” ha dichiarato. “L’appuntamento è andato bene, ma nell’ora successiva hanno cominciato a gonfiarsi, ho pensato fosse normale perché dopo l’iniezione si gonfiano un po'”.

Ho messo del ghiaccio ma credo che abbia solo peggiorato la situazione perché dopo sono letteralmente esplose. Dopo un paio di ore erano davvero gonfie, a 48 ore avevano solo continuato a gonfiarsi. Non riuscivo a bere e nemmeno ad aprire la bocca per parlare. Credo fossero otto volte più grandi delle mie labbra normali, è pazzesco. Sembravo un personaggio di ‘Monsters & Co.’“.

Si riferisce al personaggio di Fungus del film d’animazione Disney Pixar ‘Monsters & Co.’; il cattivo rimane incastrato in un estrattore di urla, lasciandogli delle enormi labbra gonfie. Anche molti dei suoi amici l’hanno paragonata al personaggio fittizio, nonché alcuni utenti sui social media, dove ha condiviso le sue foto.

Dopo due giorni, Kailee ha deciso di rivolgersi al suo medico, che le ha prescritto una cura a base di steroidi per ridurre il gonfiore. Il dottore l’ha avvertita del rischio della propagazione del gonfiore, che avrebbe potuto raggiungere la gola e, di conseguenza, ostruirla. Fortunatamente non è stato questo il caso e dopo tre giorni di cura il gonfiore è sparito, senza necessità di ulteriori cure o interventi.

“Dalle foto non si capisce bene, ma erano davvero enormi, una roba da pazzi. Faceva molto male, avevo paura che arrivasse alla gola. Pensavo anche che il gonfiore fosse irreversibile. Fortunatamente è passato in tre giorni”. La spaventosa esperienza l’ha lasciata con un opinione contrastante sulla chirurgia estetica: “Al momento ho decisamente paura e non lo rifarei, però mi piacciono le mie labbra adesso, quindi non so se in futuro cambierò idea“.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here