“Nessuno può fermare la Russia”: l’agghiacciante previsione della mistica cieca

0
2924

Ci è capitato già in passato di parlare di Baba Vanga, sensitiva bulgara anche nota come la “Nostradamus dei Balcani”, caratterizzata dal fatto di essere cieca ma di vedere benissimo il futuro.

Morta nel 1996 all’età di 85 anni Vangelia Gushterova (questo il vero nome della mistica) ha fatto notizia negli ultimi anni per aver previsto diversi avvenimenti poi accaduti dopo la sua dipartita (si parla di una accuratezza nelle previsioni dell’85%).

Roba da prendere con le molle, ma che ha fatto il giro del web anche grazie al costante rilancio dei tabloid britannici.

Come in questa occasione il Mirror ha rilanciato ulteriori agghiaccianti previsioni per l’anno in corso, già iniziato oggettivamente non nelle migliore delle maniere (causa conflitto scatenato dalla Russia).

E così, dopo aver predetto correttamente l’attacco terroristico dell’11 settembre e la Brexit – Baba Vanga ha previsto l’ascesa al potere mondiale di Vladimir Putin, destinato a diventare il “signore del mondo”.

Sono previsioni del 1979 e secondo la donna la Russia sarebbe diventata il paese “signore del mondo” dopo che l’Europa sarebbe diventata una “terra desolata” (e sarà destinata ad essere dominata dai musulmani entro il 2043, racconta in un’altra previsione).

Agghiaccianti – lette secondo l’ottica presente – le parole testuali riportate in merito al dominio russo:

“Tutto si scioglierà, come se fosse ghiaccio, solo uno rimarrà intatto: la gloria di Vladimir, la gloria della Russia. Nessuno può fermare la Russia”.

La speranza – quantomeno per i cittadini ucraini – è che le cose non stiano così.

Baba Vanga e le altre previsioni

E non finisce qui, direbbe Corrado.

Altre previsioni non esattamente allegre sono state fatte da Baba Vanga in relazione a questo 2022.

E se non è nulla di troppo distante dalla realtà parlare di un avanzamento della realtà virtuale con le persone destinate a trascorrono più tempo che mai davanti agli schermi (non vi dice niente l’idea di metaverso?), ben più inquietante è la previsione di una nuova pandemia.

Giungerebbe dalla Siberia e sarebbe causata da un virus congelato che sarà “scongelato” a causa cambiamenti climatici.

Ma siamo solo all’inizio.

Sono previste drammatiche ondate di siccità con conseguenti rivolte del popolo assetato, è prevista una invasione aliena, una carestia in India dove le temperature raggiungeranno i 50° (e non siamo troppo distanti dalla realtà, in quest’ultimo caso) e campi saranno invasi dalle locuste, ci saranno nuovi terremoti e tsunami – con “intense inondazioni” previste in Australia e in Asia.

E ancora, Baba Vanga avrebbe previsto anche importanti avanzamenti / avvenimenti scientifici (anche positivi):

partiamo dal cambiamento dell’orbita terrestre (che dovrebbe già giungere l’anno prossimo, nel 2023), passiamo per gli astronauti in viaggio verso Venere (nel 2028) e arriviamo infine alle notizie positive, con cui vi lasciamo.

Nel 2046 le persone vivranno oltre i 100 anni grazie alla tecnologia dei trapianti di organi.

Insomma, resistiamo altri 24 anni e poi è fatta.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here