Influenza suina, inquietante ipotesi sulla morte della 17enne deceduta in Ospedale

0
270

Lo scorso 27 Marzo è venuta a mancare, alla tenera età di 17 anni, Maria Elia. Sulla sua morte, avvenuta all’ospedale di Perugia solo qualche giorno fa, aleggia ancora un alone di mistero. Adesso l’agenzia ANSA ha rivelato dei nuovi indizi sul caso della morte, ancora apparentemente ingiustificata.

Secondo quanto rivelato da uno dei legali della famiglia della vittima, l’avvocato Antonio Cozza, Maria potrebbe essere morta dopo aver contratto l’influenza suina. L’avvocato ha voluto sottolineare più volte quanto questa sia al momento soltanto un’ipotesi; nessuna conferma ufficiale dal punto di vista medico.

Al momento il caso della morte della 17enne sta impegnando diversi consulenti e periti che dovranno confermare dal punto di vista medico le effettive causa del decesso di una ragazza così giovane. Dopo il tragico evento, i genitori hanno subito deciso di sporgere denuncia alla Procura della Repubblica di Perugia, che ha dunque aperto un fascicolo sul caso e dato il via alle indagini.

Stando sempre alle informazioni rivelate dall’ANSA, gli inquirenti ipotizzano un violento virus come causa della morte; intanto la morte di Elisa è stata determinata come caso di omicidio colposo ad opera di ignoti e solo l’autopsia potrebbe rivelare la verità e far luce sull’oscura faccenda.

Risultati inconcludenti

La Procura della Repubblica di Perugia aveva disposto l’autopsia per Giovedì 31 Marzo, ma purtroppo l’esame non ha affatto chiarito quali siano state la cause che hanno portato alla morte la giovane 17enne. I periti stanno dunque procedendo con degli esami istologici, nella speranza di ricevere delle risposte.

Intanto è certo che la ragazza non fosse affetta da covid: Elisa aveva effettuato un tampone in farmacia prima di recarsi in pronto soccorso, dove è stato eseguito un secondo tampone, entrambi con esiti negativi. I genitori l’avevano portata d’urgenza in pronto soccorso il precedente Venerdì quando aveva iniziato ad accusare difficoltà respiratoria e qualche linea di febbre. Dati i sintomi dell’infezione da covid-19, non è strano dunque pensare che la ragazza potesse aver contratto una forma particolarmente aggressiva della malattia. I tamponi però parlano chiaro: la causa del malessere non è stata il covid.

Possibile polmonite da febbre suina

I recenti indizi fanno pensare che Maria fosse affetta da influenza suina, che nel 2009 aveva causato una pandemia durata un anno intero. Le indagini mediche effettuate sul corpo della ragazza sono riuscite ad isolare proprio il ceppo H1N1 ed è stata riscontrata anche la presenza dello stafilococco. Tra i sintomi della suina, la polmonite virale primaria è la complicanza più comune nei casi più gravi ed è frequentemente causa di morte.

Purtroppo è stato questo lo sfortunato caso di Maria Elia, le cui condizioni di salute sono vertiginosamente precipitate dopo il ricovero ospedaliero, portandola alla morte. I funerali della ragazza si sono svolti ieri a Perugia.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here