Il disagio di Camilla con Harry e William, il corpo non mente: cosa dice l’esperto

0
399

Per Camilla Parker Bowles non è stato affatto semplice farsi accettare all’interno della Famiglia Reale. 

In seguito alla tragica morte di Lady Diana, deceduta in un incidente stradale nel 1997 a Parigi, e alla relazione resa pubblica con il principe Carlo, Camilla ha dovuto superare una serie di pregiudizi e critiche che non provenivano solo dall’opinione pubblica.

camilla harry william

Le difficoltà maggiori per Camilla si presentavano al cospetto di William e Harry, figli di Carlo e Diana. Oggi, dopo tanti anni, i rapporti sono diventati molto buoni, ma non è sempre stato così, come riporta anche il Daily Star Online.

Darren Stanton, esperto di linguaggio del corpo, ha detto al tabloid britannico che l’attuale consorte del principe Carlo palesava chiaramente “un disagio naturale” quando era chiamata ad interagire con William e Harry, prima che sviluppassero “un ottimo rapporto”.

“Ora si scambiano sorrisi sinceri, ma prima…”

L’esperto ha analizzato il comportamento del principe Carlo e di Camilla nel corso degli anni in occasione del loro 17esimo anniversario di matrimonio, che cade proprio oggi: i due si sono sposati con rito civile alla Windsor Guildhall il 9 aprile 2005. Le nozze hanno reso Camilla la matrigna di William e Harry, otto anni dopo la morte di Lady D.

“Nei primi periodi emergeva un naturale disagio nel linguaggio del corpo e nell’interazione tra Camilla, William e Harry”, spiega Stanton, precisando che questa situazione era piuttosto prevedibile.

“Tuttavia, col tempo i ragazzi hanno sviluppato un ottimo rapporto con la matrigna”, ha detto l’esperto.

“Le loro interazioni in pubblico al giorno d’oggi mostrano che i reali vanno d’accordo, come si può intuire dai sorrisi sinceri che si scambiano – aggiunge l’esperto di linguaggio del corpo – Questo aspetto suggerisce che Camilla è ormai un membro accettato e integrato all’interno della Famiglia Reale”.

Stanton ha anche affermato che il principe Carlo era “cosciente” di come Camilla, duchessa di Cornovaglia, sarebbe stata accolta dal pubblico.

L’esperto ha affermato che nei primi anni della loro relazione la coppia non si sia mai lasciata andare a manifestazioni di affetto in pubblico e che il linguaggio del corpo di Camilla “le ha permesso di passare in secondo piano”.

Il nervosismo di Carlo: ecco cosa faceva quando era con Camilla

Stanton fa poi notare come ci sia una “notevole differenza” nel modo in cui il principe Carlo appariva con Diana rispetto a come invece si mostra con Camilla.

“Con Camilla, il principe Carlo è totalmente rilassato e completamente congruente con la sua comunicazione non verbale”, anche se inizialmente questa tranquillità veniva spesso meno. Durante i primi impegni pubblici, infatti, Carlo non riusciva a nascondere un certo nervosismo. 

camilla carlo

“Lo si capiva da alcuni gesti caratteristici, come ad esempio quando metteva la mano dentro la giacca o giocava con i gemelli – ha aggiunto Stanton – Gesti che oggi non vediamo più fare al principe”.

L’esperto ha infine aggiunto che i sorrisi del Principe di Galles “probabilmente non erano nemmeno genuini all’inizio” e in realtà venivano usati per “mascherare la sua ansia e la sua vera emozione”.

“Il sorriso – conclude – è una delle emozioni più false che possiamo adottare ed è un segno rivelatore di come ci si possa sentire a disagio in una determinata situazione”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here