William e Kate, divieto categorico ai figli: niente sconti a George, Charlotte e Louis

0
546

Non è raro che William e Kate decidano di adottare misure piuttosto severe per educare al meglio i propri figli.

Come riportato dal Daily Star Online, sembra proprio che i Cambridge si siano sentiti in dovere di intervenire su una questione che vede protagonisti proprio George e Charlotte e che appariva ormai sconveniente agli occhi dei loro genitori.

William e Kate hanno infatti deciso di i loro figli lontani dai social media. Pertanto, il principe George (8 anni), la principessa Charlotte (6 anni) e il principino Louis (4 anni il prossimo 23 aprile) non avranno un account su Facebook o Instagram.

kate william figli

Il duca e la duchessa di Cambridge stanno facendo di tutto per cercare di proteggere i loro figli dai riflettori e dai media, tenendo conto di quanto sia complicato per i membri della Famiglia Reale ‘difendersi’ da telecamere, giornalisti e paparazzi.

George e Charlotte sembrano consapevoli dei loro privilegi

Come riportato da una fonte al canale YouTube di Us Weekly, Kate e William avrebbero pertanto deciso di tenere i loro figli “ben lontani dai social media”.

“Kate e William non permetteranno loro di avere account, nemmeno segreti. Sono in totale disaccordo con la pratica di consentire ai bambini piccoli di avere account sui social media”, fa sapere la fonte.

Sempre stando alle indiscrezioni, sembra che la principessa Charlotte abbia dei risultati scolastici molto soddisfacenti. La figlia di Kate e William frequenta la scuola primaria privata di St Thomas a Battersea, nel sud-ovest di Londra.

“Lei è la migliore della sua classe in lettura. Le piace davvero fare i compiti“, afferma la fonte al canale YouTube di Us Weekly. Oltre alla voglia di studiare, pare che la principessa Charlotte ami anche esibirsi: “Adora gli acrobati ed è molto appassionata di arti e recitazione”, fa sapere la fonte.

kate william

Inoltre, sia Charlotte che George sembrano essere “consapevoli dei loro privilegi”.

“Kate e William hanno insegnato loro a comportarsi – aggiunge la fonte – Non si vantano delle loro posizioni e non hanno complessi di superiorità”.

George è attualmente il terzo in linea di successione al trono dietro al nonno, il principe Carlo, e al padre William.

Nonostante la sua età, gli osservatori reali affermano che il principino si sente già molto “sicuro di sé” e dimostra ogni giorno che passa di “avere le carte in regola per essere il futuro re d’Inghilterra”.

Basterà il Giubileo di platino per fare pace con Meghan e Harry?

La vita familiare procede quindi molto bene per i Cambridge, anche se ovviamente persiste il rammarico per i rapporti ormai deteriorati con Meghan e Harry.

La scelta dei Sussex di non prendere parte alla commemorazione funebre dedicata al principe Filippo, scomparso un anno fa, è stata la cosiddetta goccia che ha fatto traboccare il vaso, andando ad incrinare un rapporto già abbastanza compromesso.

Resta da capire se l’eventuale presenza di Meghan e Harry al Giubileo di platino – che consentirebbe alla Famiglia Reale di conoscere Lilibet Diana, secondogenita dei Sussex – potrà in qualche modo ricomporre la frattura.

Tuttavia, ad oggi, la presenza del principe Harry e di Meghan Markle ai festeggiamenti per i 70 anni sul trono della regina Elisabetta II non appare affatto scontata.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here