La vitamina che non deve mai mancare nella vostra dieta: qual è? Ecco i sintomi di una carenza

0
608

Il corpo umano ha bisogno di una vasta varietà di vitamine e nutrienti per rimanere in salute, ma se i livelli di determinate vitamine chiave vengono alterati, causando uno scompenso, ecco che possono insorgere diversi sintomi, tra i quali l’annebbiamento della vista e sensazione d’intorpidimento.

Un nutriente di vitale importanza per il nostro corpo è la vitamina E; questa aiuta a proteggere le nostre cellule dal danneggiamento, aiuta a rinforzare il sistema immunitario e previene la formazione di coaguli nel sangue. La sua più importante azione è quella di aiutare le difese immunitarie naturali a combattere infezioni e malattie, oltre che a mantenere un ottimale capacità di movimento e proteggere gli occhi e la vista.

Le donne dovrebbero assumere quotidianamente 4mg di vitamina E, mentre per gli uomini il fabbisogno giornaliero è di 3mg. Secondo l’NHS (Il National Health System, equivalente britannico del nostro ISS), il corpo dovrebbe essere in grado di assorbire il fabbisogno richiesto di vitamina E direttamente dal cibo; il corpo umano ha la capacità di conservare le vitamine non immediatamente necessarie, dunque non c’è bisogno di consumare determinati alimenti ogni giorno.

La maggior parte delle persone assorbono i nutrimenti necessari e non soffrono di carenza di vitamina E; di solito questa è una condizione che si presenta in pazienti con problemi di digestione o assorbimento di nutrienti dal cibo. Chi soffre di questa carenza potrebbe avere un lieve malfunzionamento dell’intestino, fibrosi cistica, sindrome dell’intestino corto o alcolismo.

Ecco i sintomi a cui prestare attenzione

Se si soffre di carenza di vitamina E si presentano alcuni sintomi particolari e molto indicativi. Ecco una piccola lista di sintomi che potrebbero indicarvi un eventuale carenza:

1. Debolezza

La vitamina E è importante per il mantenimento della massa muscolare e per evitare che quest’ultima vada in stress ossidativo (crampi e dolori muscolari). Secondo la spiegazione della Dott.saa Kristen Elizabeth Holtz data ad ‘Insider’, lo stress ossidativo si presenta a causa di uno scompenso di antiossidanti nel corpo, con conseguente debolezza muscolare.

2. Intorpidimento

Secondo la Holtz, la mancanza di vitamina E può a volte provocare neuropatia periferica, ovvero la sensazione di intorpidimento a mani e piedi: “Succede quando si danneggiano le fibre nervose, ciò impedisce la trasmissione corretta dei segnali”.

3. Problemi con la coordinazione

Allo stesso modo dell’intorpidimento, la carenza può causare la morte di alcuni neuroni nel cervello, cruciali per il controllo del movimento; ciò può causare problemi di coordinamento.

4. Visione alterata

Secondo la Dott.ssa Holtz possono essere colpiti anche i ricettori della luce presenti nella retina oculare; con il tempo il danno può causare l’annebbiamento della vista.

5. Sistema immunitario debole

Quando il sistema immunitario non funziona correttamente il corpo ha maggiore difficoltà nel combattere infezioni e malattie. La vitamina E è un elemento chiave che aiuta il sistema immunitario incoraggiando la crescita di linfociti-T, che aiutano a combattere le infezioni.

Se pensate di soffrire di carenza di vitamina E ci sono diversi alimenti che potete aggiungere alla vostra dieta: gli oli derivati da piante come olio d’oliva, di girasole, di soia e mais sono ottime fonti di vitamina E; anche noci e semi oleosi sono un ottimo booster giornaliero di vitamina E insieme al germe di grano, spesso contenuto nei cereali da colazione o prodotti derivati da essi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here