Aggredita a 90 anni, mette in fuga i malviventi – non immaginerete mai come

0
341

Lo scorso 7 Aprile 2022 un’anziana di 90 anni è stata aggredita da due rapinatori nella sua abitazione di Roma, vicino Piazza Bologna. La 90enne però li ha stupiti mentre cercavano di immobilizzarla e il loro tentativo di rapina è andato in fumo.

Una storia che potrebbe sembrare inverosimile, ma che è davvero accaduta soltanto qualche giorno fa. Secondo quanto riportato da ‘Il Messaggero’ gli investigatori, grazie anche alla testimonianza dell’anziana vittima, sono riusciti a ricostruire sommariamente i fatti. Era il 7 Aprile quando due uomini hanno cercato di introdursi nella casa romana.

La coppia di banditi è riuscita ad entrare nella casa della 90enne forzando una porta finestra; la signora ha urlato alla vista degli invasori ma quest’ultimi si sono subito mobilitati per immobilizzare la loro vittima. Uno dei due l’ha trascinata sul pavimento, un’operazione molto rischiosa per una donna da una così avanzata età.

Tuttavia la 90enne non ha accennato ad arrendersi e ha continuato a reagire, urlando e cercando di liberarsi: ha così cominciato a mordere le mani dei banditi per tenerli lontani, e la sua strategia ha funzionato appieno. Il trambusto ha attirato l’attenzione dei vicini che, allarmati, hanno allertato le autorità.

Sul posto sono giunti gli agenti della polizia e una squadra della scientifica; fortunatamente i due malfattori si sono traditi, letteralmente, con le loro stesse mani: la scientifica ha rilevato in poco tempo le impronte digitali della coppia che sono state poi mandate alla squadra di Polizia Giudiziaria del commissariato di Porta Pia.

Uno dei colpevoli è stato identificato come un sedicenne di etnia rom, che vive nel campo nomadi di Villa Giordani. Proprio il giorno dell’appena trascorsa Pasquetta, il 18 Aprile, gli investigatori hanno emesso l’ordinanza di arresto per tentata rapina. Acciuffare il ladro non è stato semplice: giunti al campo rom hanno intralciato gli agenti delle forze dell’ordine, proteggendo il giovane e aiutandolo a sfuggire all’arresto.

Mette in fuga i ladri mordendoli: la storia della 90enne romana

I loro sforzi sono stati vani e il 16enne è stato portato in manette nel carcere minorile; intanto il complice è ancora ricercato. Fortunatamente la vittima sta bene e ha riportato soltanto qualche livido superficiale. Purtroppo la zona di Piazza Bologna è diventato un ricettacolo di rapine e il problema è evidente.

Solitamente i banditi si introducono nelle case più indifese, spesso appartamenti di donne sole. Il modus operandi è sempre lo stesso: prendere in ostaggio la vittima a scopo di rapinarla. I bottini ottenuti di solito non sono nemmeno di alto valore, ciò indica che i colpi non sono nemmeno premeditati ma completamente casuali.

Questo è il racconto dei fatti che l’anziana 90enne ha esposto alla Polizia: “Ero in casa. Era di giorno quando mi sono ritrovata quei due ragazzi dentro casa. Avevano il volto coperto da mascherine. Mi sono morta dalla paura. Quei due mi hanno sopraffatto sdraiandomi a terra e poi mi hanno bloccato le braccia. A quel punto io ho reagito e ho preso a morsi i due rapinatori”.

Ha concluso: “E poi mi sono messa a gridare con quanto fiato avevo in gola. I morsi più le mie urla che hanno attirato l’attenzione dei vicini, hanno messo in fuga i due ladri. Poi ora che ne avete preso uno sono contenta speriamo che la polizia prenda anche l’altro”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here