Da Sdighede Sdaghede all’Isola e poi gli stenti: la parabola di Davide Di Porto – lo ricordate?

0
179

La parabola (discendente) dell’ex personal trainer romano, divo sul web, a luci rose e naugrafo sull’Isola e oggi in condizioni di grave indigenza

Un’intervista amara, oltre che di accusa, quella rilasciata da Davide Di Porto, ex concorrente dell’Isola dei Famosi, ma non solo.

davide-di-porto-personal-trainer

Personal trainer romano, poi naufrago e divo a luci rosse, oltre che icona del web ai tempi del tormentone Sdighete sdaghete dei Cor Veleno.

Una parola decisamente discendente, che lo ha portato alla disfatta economica per la quale l’ex personaggio ha voluto accusare il mondo della televisione di averlo abbandonato a sé stesso.

La parabola discendente di Davide Di Porto: dall’Isola alla “vita di espedienti”

Lo abbiamo conosciuto come un personal trainer diventato poi personaggio amatissimo dal web.

Protagonista del tormentone ‘Sindghete Sdanghete’ della canzone dei Cor Veleno, la strada di Davide Di Porto nella TV si è rivelata un vicolo cieco.

Dopo l’avventura in Honduras nel 2010 come concorrente dell’Isola dei Famosi, Di Porto è stato ospite di diversi programmi televisivi di intrattenimento prima di dedicarsi al mondo del cinema a luci rosse.

Un percorso, quest’ultimo, che poi decise di abbandonare totalmente: “Ho smesso da tempo” – ha spiegato al settimanale Nuovo – “La pornografia non è l’ambiente meraviglioso che tutti continuano a raccontare”.

Il problema, purtroppo, è stato in seguito. Dopo queste esperienze lavorative, infatti, Davide Di Porto è rimasto totalmente senza lavoro, al punto di essere rimasto in condizioni di indigenza.

Una situazione che ha raccontato senza remore a Nuovo: “Non mi vergogno di dirlo: oggi campo di espedienti e cerco nell’immondizia oggetti e cose da vendere. Però non rubo niente a nessuno”.

L’ex personal trainer ha poi lanciato il suo attacco al mondo della televisione, che a suo dire lo ha abbandonato e gettato come nulla fosse.

davide-di-porto-porno

La televisione “mi ha gettato come un rifiuto dopo avermi sfruttato”, ma nonostante questo si auspica un ritorno in quel mondo magari attraverso un reality.

“La gente mi ferma per strada e mi chiede perché, in mezzo a quella marmaglia di naufraghi sconosciuti che ci sono all’Isola dei Famosi non ci sono anche io. Chiamano i personaggi come I cugini di campagna e playboy scaduti come Antonio Zequila e non me?”.

Non le manda a dire, insomma, Di Porto, che sa bene come la televisione possa farti toccare un cielo con un dito per poi farti cadere giù a terra.

La sua speranza, ora, è quella di ritornarci, con l’obiettivo di poter guadagnare nuovamente fama e tornare alla nostra memoria tramite qualche reality.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here