Affiancano il monopattino ad alta velocità e fanno cadere il conducente: follia a Catania – VIDEO

0
209

Affiancano una persona con il monopattino elettrico e lo colpiscono con uno schiaffo, facendolo cadere. 

Sta già circolando molto sul web il video che mostra due giovani in sella ad un motorino che si rendono autori di questo inqualificabile gesto. Il filmato, pubblicato dalla pagina Inciviltà a Catania (che conta oltre 47.000 like), ha già ottenuto molte reazioni e commenti indignati da parte degli utenti.

caduta catania

Il fatto è avvenuto proprio nella città etnea. La vittima stava percorrendo un rettilineo lungo la corsia destinata al transito di bici e monopattini, ma due giovani in sella ad uno scooter hanno deciso di affiancarlo, per poi colpirlo con violenza.

L’urto ha fatto perdere l’equilibrio alla persona con il monopattino, che è inevitabilmente finita sul selciato. Il tutto tra le risate e le urla dei colpevoli e di chi stava girando il video, probabilmente altri ragazzi sempre alla guida di un motorino.

Catanesi indignati su Facebook: “Città insicura e abbandonata”

“La cosa bella dei MaoMao è che si riprendono mentre compiono gesti delinquenziali”, scrive la pagina Inciviltà a Catania come didascalia. Tantissimi i commenti da parte degli utenti, molti dei quali cittadini catanesi, che chiedono un pronto intervento delle forze dell’ordine per punire severamente i responsabili.

Ma non è tutto, perché tra i commenti in molti fanno anche presente che queste situazioni sarebbero ormai all’ordine del giorno, tanto che qualcuno parla addirittura di “anarchia”.

“Magari a fine mandato daranno pure una promozione al Prefetto. Il senso di insicurezza ed abbandono della città è enorme”, scrive l’utente Sebastiano. “Questo è accaduto ad un mio amico, spero faccia denuncia e che questi “picciriddi sperti” abbiano ancora voglia di fare queste cose. Siete un FANGO”, si legge invece nel commento di Doriana.

“Povera città ridotta ad un letamaio senza più legge ed educazione civica, che schifo di gente dei bassifondi mi viene il vomito e tanta rabbia a vedere questo video”, aggiunge Santa.

Poco prima un altro post: il furto di un cofano

“Ma non si può mandare il video alla polizia che magari riescono a inquadrare la targa e prendere queste belve?”, si chiede Alessandra. Anche l’utente Armando chiede che si intervenga subito contro i responsabili: “Ma perché non vengono denunciati alle autorità competenti? Ditemi il nome del canale tik tok che lo faccio io”.

Poco prima di questo post, la stessa pagina aveva pubblicato lo sfogo social di una persona che aveva ritrovato la sua auto senza il cofano anteriore. Anche in questo caso la vittima se la prende con le forze dell’ordine, definite “inutili” e “inesistenti”.

“Da mesi in tutta Catania la notte e il giorno la gente può permettersi di fare il cazzo che vuole“, scrive la vittima del furto, a dimostrazione di come la popolazione etnea viva da tempo una situazione di disagio e pericolo in città.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here