“Mi pagano per infiltrarmi in casa e uccidere”: l’agghiacciante confessione di questo ex soldato

0
192

Un ex soldato delle forze speciali ha rivelato di essere pagato per infiltrarsi nelle case dei milionari, assalire le guardie e tentare di ‘uccidere’ i vip.

Guillaume Vetier, 38 anni, ha rilasciato un’intervista esclusiva per il ‘The Sun’, nella quale ha spiegato di essere stato pagato da clienti molto benestanti per testare tutti i modi possibili d’infiltrarsi nelle loro proprietà ed attaccarli.

Vatier è a capo di un team, tutti ex soldati delle forze speciali, con un elevato livello di addestramento al combattimento corpo a corpo ed esperienza sul campo; utilizzano queste abilità per capire come evadere alcuni dei sistemi di allarme e guardie di sicurezza migliori al mondo.

Utilizzano finti proiettili di vernice e pennarelli come ‘coltelli’ per simulare un attacco ai propri clienti e dimostrare quanto un malintenzionato possa avvicinarsi alla sua ‘vittima’.

“Prima il nostro lavoro consisteva davvero nel catturare persone. Adesso le proteggiamo; ci troviamo dall’altra parte in pratica”, ha dichiarato l’uomo, “Alcune persone lavorano sul campo dell’infiltrazione, noi siamo gli unici che mettiamo alla prova anche il team della security. Nessun’altro lo fa“.

“I nostri clienti sono spesso politici, imprenditori molto importanti o vip ricchissimi provenienti da tutto il mondo. Ci assumono perché hanno dubbi sulla loro sicurezza, pensano siano a rischio le proprie vite o quelle della famiglia, oppure le proprietà, gli averi, o anche segreti”.

Studiamo la proprietà, cercando tutti i modi possibili per entrare. È come un’operazione militare e devo stare molto attento a ciò che dico perché le persone potrebbero pensare che sia un cattivo”.

“Poi entriamo, cerchiamo di avvicinarci quanto possibile al cliente e simuliamo l’omicidio. Il punto di tutto ciò è mettere alla prova i sistemi e i team di sicurezza”. Guillame ha dichiarato che una singola operazione può richiedere settimane e una volta il suo team ha dovuto affittare una proprietà vicino al loro obbiettivo e una delle donne della squadra ha finto di essere ‘la madre’ di casa.

Un lavoro insolito e pericoloso: eppure in tanti cercano il suo team

L’uomo ha aggiunto che ogni contratto stipulato viene metodicamente pianificato per assicurare la sicurezza di tutti i partecipanti, oltre che ad assicurarsi di seguire le regole e leggi del paese nel quale si svolge la missione.

Tuttavia il setting è talmente realistico che alcune guardie sono state prese dal panico e sono fuggite dalla scena, abbandonando il proprio cliente. “A volte per mantenere al meglio la sicurezza faccio dei test in privato con degli stuntman, che possono reagire velocemente se qualcosa va storto”.

“Il nostro lavoro è molto pericoloso, perché qualcuno potrebbe andare nel panico e investirti, o spararti. Sappiamo che non possiamo fare quello che vogliamo e che l’elemento del pericolo è sempre presente. Sfruttiamo al meglio ciò che abbiamo imparato nell’esercito”.

Oltre a mettere alla prova i sistemi di sicurezza, la compagnia di Guillaume -chiamata Golem Protection- offre anche servizi di sicurezza e percorsi di addestramento.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here