Il cioccolato fa miracoli: abbassa il rischio di morte anche nei giovani

0
205

Il cioccolato è senza dubbio uno degli alimenti più amati al mondo, non solo per il suo inconfondibile gusto ma anche per una serie di proprietà in esso contenute.

Molto spesso si parla del cioccolato in termini negativi, specialmente perché può favorire un aumento di peso. Ma la realtà è che questo alimento, apprezzato anche dai più piccoli, ha delle proprietà davvero molto interessanti.

Basti pensare alla grande quantità di minerali presente nel cioccolato, come ad esempio il ferro, il magnesio e il manganese, ma anche alla ricca presenza di antiossidanti che vanno ovviamente a generare un beneficio per il nostro corpo. Ma il cioccolato, stando agli studi più recenti, riesce a fare anche tanto di più.

cioccolato

Stando a quanto emerso in una delle ultime ricerche, infatti, il cioccolato sarebbe in grado di ridurre del 12% il pericolo di morte in età giovanile.

Addirittura, sempre secondo lo studio, i consumatori abituali di cioccolato vedrebbero scendere il rischio di incorrere in malattie cardiache o di sviluppare forme di cancro mortali fino al 16%.

Chi mangia cioccolato va incontro al diabete? Dallo studio sembra proprio di no

Dalla ricerca è venuto fuori che coloro che consumano l’equivalente di due barrette di cioccolato al latte ogni settimana hanno una probabilità di soffrire di diabete quattro volte inferiore rispetto a quelli che invece non mangiano cioccolata.

I benefici del cioccolato, come accennato in precedenza, non sono ignoti ai nutrizionisti, che da tempo sostengono come il cioccolato sia in grado di abbassare il colesterolo cattivo e la pressione sanguigna, andando anche a migliorare la circolazione.

Come spiegato dagli scienziati, il segreto è contenuto nei composti del cacao, noti come flavonoidi: sono proprio loro i responsabili del miglioramento della salute dei vasi sanguigni.

cioccolato cuore

Il professor Jiaqi Huang, del National Cancer Institute degli Stati Uniti nel Maryland, ha affermato che lo studio potrebbe “calmare parzialmente le preoccupazioni relative agli esiti negativi per la salute derivanti dal consumo di cioccolato da basso a moderato”.

Tuttavia, non è dello stesso parere la British Heart Foundation, che ha invitato ad utilizzare ancora una certa cautela. Per gli esperti britannici, infatti, lo studio non può essere ritenuto abbastanza conclusivo ed esaustivo per far sì che il consumo di cioccolato possa davvero essere consigliato per ridurre il rischio di malattie cardiache.

Cioccolato, occhio ai possibili disturbi

“Va bene prendersi cura di sé di tanto in tanto, ma nessun singolo alimento o nutriente è più importante di una dieta sana e bilanciata”, afferma la British Heart Foundation.

Se da una parte sono indubbi anche i valori nutrizionali garantiti dal consumo di cioccolato (che va comunque mangiato in quantità adeguate), dall’altra non si può dimenticare che il cioccolato può avere anche delle controindicazioni.

Questo alimento può infatti scatenare disturbi gastrointestinali, reflusso gastroesofageo, diabete e in alcuni casi anche iperattività.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here